fbpx

Cagliari, guida contromano nella strada statale 131

Il 9 luglio, a Serrenti, i Carabinieri della Stazione di Nuraminis e quelli del NORM della Compagnia di Sanluri, hanno deferito in stato di libertà per guida in stato di ebrezza alcolica un 39enne di Uta

Cagliari, guida contromano nella strada statale 131.

Il 9 luglio, a Serrenti, i Carabinieri della Stazione di Nuraminis e quelli del NORM della Compagnia di Sanluri, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per guida in stato di ebrezza alcolica un 39enne di Uta, falegname, gravato da pregiudizi di polizia. Sul numero di emergenza 112 sono pervenute numerose chiamate che riferivano di una macchina che percorreva contromano la S.S. 131 in direzione Cagliari, creando pericolo alla circolazione stradale e all’incolumità dei viaggiatori; i Carabinieri, sono riusciti a intercettare all’altezza del Km. 33 un autoveicolo Jeep Renegade che effettivamente rispondeva alle indicazioni fornite dai cittadini e riuscivano a fermarlo, in sicurezza. Sottoposto a immediati accertamenti con utilizzo di apparato etilometro, l’uomo è risultato positivo al test con 2.04 g/l. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo e la patente di guida è stata ritirata.

Il 09 luglio, i Carabinieri della Stazione di Monserrato, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per maltrattamenti contro familiari e conviventi, un 28enne del luogo, disoccupato, gravato da pregiudizi di polizia il quale, dal mese di luglio dell’anno scorso ad ora, ha posto in essere nei confronti della madre atteggiamenti vessatori, consistiti in reiterate minacce e ingiurie, aggressioni fisiche e verbali.

Il 09 luglio, i Carabinieri della Stazione di Monserrato, a conclusione di attività d’indagine hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per lesioni personali un 37enne del luogo il quale nel mese di giugno u.s., a seguito di una lite avvenuta per futili motivi all’interno di un bar sito in quella via porto botte, aveva colpito con un pugno al volto un avventore del locale, un 45enne del luogo, cagionandogli lesioni giudicate guaribili in gg. 20 dai sanitari del policlinico universitario di Monserrato.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Il 09 luglio, i Carabinieri della Stazione di Pabillonis, a conclusione attività d’indagine scaturita dalla denuncia presentata da una pensionata del luogo, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per appropriazione indebita una 41enne del luogo, operatrice socio sanitaria la quale, ottenuta dalla denunciante la propria carta bancomat munita del pin per effettuare un prelievo per suo conto, effettivamente si recava presso uno sportello bancomat e effettuava un prelievo di € 1000 che tratteneva per se, salvo poi riferire mendacemente alla pensionata, che non aveva potuto effettuare il prelievo perché il bancomat non era funzionante e non aveva erogato il contante.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×