fbpx

Vicenza: nuovo spazio per il quartiere Laghetto

Con la riqualificazione del fronte scuola Ghirotti, un nuovo spazio di socialità per l’intero quartiere Spiller e Selmo.

Vicenza: nuovo spazio per il quartiere Laghetto.

Si parte dalla riqualificazione e messa in sicurezza dell’accesso stradale alla scuola primaria Ghirotti, per arrivare alla creazione di un nuovo spazio urbano di socialità, inclusivo e sostenibile, per l’intero quartiere di Laghetto. È quanto previsto dal progetto di fattibilità tecnica ed economica, approvato in questi giorni dalla giunta, con il quale l’amministrazione punta a rendere definitiva la pedonalizzazione del tratto di via Lago di Levico a fronte della Ghirotti.

L’area verrà quindi rigenerata con una nuova pavimentazione drenante, aiuole, aree verdi e arredi urbani ponendo una particolare attenzione all’accessibilità e alla mitigazione e sostenibilità ambientale. In questo modo verrà disposto un nuovo spazio di convivialità per la scuola e residenti, incentivando a vivere il quartiere a piedi o in bicicletta.

Il progetto, dal valore complessivo di 100 mila euro, viene candidato ad un bando regionale per un co-finanziamento di 49 mila euro. A presentare la novità sono stati oggi l’assessore alla mobilità e ai lavori pubblici Cristiano Spiller e l’assessore all’istruzione Giovanni Selmo. Erano presenti anche la dirigente dell’istituto comprensivo 8 Catia Coccarielli e alcuni rappresentanti del comitato genitori.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La riqualificazione dello spazio di via Lago di Levico fronte scuola Ghirotti – ha spiegato l’assessore alla mobilità e ai lavori pubblici Cristiano Spillerparte da una sperimentazione effettuata nei mesi scorsi di chiusura temporanea del traffico veicolare davanti alla scuola. Visto il riscontro positivo, abbiamo deciso di proseguire questo percorso nato con l’intento di mettere in maggiore sicurezza l’entrata e uscita da scuola dei ragazzi. Con questo progetto, condiviso con la scuola e il comitato genitori, la pedonalizzazione diventerà definitiva, con l’intenzione di creare una zona di socialità dell’intero quartiere. Dare più spazio e riqualificare i luoghi urbani è un obiettivo che ci siamo posti anche nelle linee di mandato”.

A Laghetto abbiamo trovato terreno fertile, è un quartiere che ha già visto forme di progettazione condivisa tra gli enti e l’amministrazione e ha accolto quindi questo tipo di intervento – ha continuato l’assessore all’istruzione Giovanni Selmo -. Il progetto lavora su due dimensioni: la sicurezza fronte scuola e lo spazio sociale che si sviluppa davanti agli istituti, nel quale vogliamo favorire percorsi di socializzazione e di condivisione di esperienze tra le famiglie che si incontrano quando portano i bambini a scuola. A questo si aggiunge la possibilità di incentivare spostamenti non in auto, lavorando anche insieme alla scuola per promuovere comportamenti sostenibili. Inoltre vi è la possibilità di attuare progetti didattici nuovi sperimentando una scuola che esce dalle aule”.

La sperimentazione:

Il complesso della Ghirotti è costituito dalla scuola primaria, con 184 alunni, e dalla secondaria, che è la succursale della G.G. Trissino, con 124 studenti. Per entrambe l’ingresso è in via Lago di Levico.

La chiusura del tratto di strada di fronte alla scuola è già stata sperimentata, in accordo con l’istituto comprensivo e il comitato genitori, dallo scorso marzo fino a maggio. In questo periodo è stato istituito anche il senso unico di marcia in via Lago d’Iseo, nel tratto tra via Lago di Levico e via Lago di Molveno, e disciplinata la sosta “a spina di pesce” con 22 posti su via Lago di Iseo, otto su via Lago di Levico e tre stalli per persone con disabilità. La sperimentazione, attuata con la posa di new jersey rimovibili, ha permesso di verificare l’impatto sull’accesso all’istituto e sulla circolazione veicolare con esito positivo.

Il progetto di riqualificazione:

Con il progetto di riqualificazione del tratto in via Lago Levico di ingresso e uscita alla scuola Ghirotti la nuova circolazione diventerà quindi definitiva. L’intervento riguarderà un’area di 1200 metri quadrati, ad oggi totalmente asfaltata, e assicurerà l’accesso riservato a frontisti e alle persone con disabilità. Si partirà con la ripavimentazione, con materiali drenanti e a basso impatto ambientale che contribuiranno a ridurre l’effetto isola di calore. Verranno inserite inoltre aiuole e aree verdi con alberi a pronto effetto, anche in collaborazione con gli alunni della scuola. Si favoriranno l’accessibilità dell’area e l’inclusione con l’eliminazione delle barriere architettoniche e l’inserimento di percorsi pedotattili per ipovedenti. Verranno anche ricavati due posti per la sosta per persone con disabilità e si rafforzerà la dotazione di stalli per biciclette. Infine, con elementi di arredo e urbano e giochi dipinti sulla pavimentazione si favoriranno momenti di socialità e incontro.

Considerata la vicinanza con il centro commerciale con ampio parcheggio e la generosità dello spazio a disposizione, l’area potrà essere utilizzata anche per eventi socio-culturali e di intrattenimento, organizzati della scuola o dalle associazioni e dai comitati del quartiere.

Progetto Laghetto

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×