Napoli, il 25 aprile sindaci del sud in piazza per liberare il paese dal divario Nord-Sud

Napoli, nel giorno del 76esimo anniversario dalla liberazione dal Nazifascismo una delegazione dei 500 sindaci che hanno sottoscritto l’appello Recovery Sud, saranno in piazza per chiedere trasparenza sulla ripartizione delle risorse del Next Generation UE.
“ Da Bruxelles – afferma il Sindaco di Napoli Luigi de Magistris – era venuta una chiara indicazione sui criteri di distribuzione delle risorse basati su Pil, popolazione e disoccupazione. Oggi il governo Draghi, sotto la spinta di una componente fortemente settentrionale, rivede i criteri assegnando al Mezzogiorno solo il 40% dei 200 miliardi del Recovery.”
“ Queste risorse – prosegue il primo cittadino napoletano – sono l’ultima occasione per il Mezzogiorno di vedere rimossi dei blocchi che il paese si porta dietro da più di un secolo e mezzo. I sindaci hanno il dovere di difendere i diritti dei propri concittadini. Un Mezzogiorno che cresce rappresenta un’opportinutà per il paese e per l’intero bacino del Mediterraneo.”
“Napoli è la capitale del Sud e Medaglia d’Oro alla Resistenza, negli anni si è dimostrato che da questa città può partire un movimento che coinvolga tutto il paese per rimuovere le ingiustizie e le disuguaglianze. Se dovesse passare la linea del Governo il sud si vedrebbe privato ingiustamente di circa 60 miliardi di euro, per questo i sindaci annunciano che non si fermeranno alla manifestazione di Napoli.” conclude de Magistris che domenica 25 aprile sarà in Piazza con la delegazione dei Sindaci


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...