fbpx

Lufthansa notifica a Bruxelles l’acquisto del 41% di Ita

Ora il dossier è nelle mani dei servizi antitrust della Commissione europea

Lufthansa notifica a Bruxelles l’acquisto del 41% di Ita.

È stata inoltrata nelle scorse la notifica con cui Lufthansa comunica alla Commissione Ue l’acquisizione di una quota di minoranza, pari al 41%, di Ita Airwways. Lo rende noto la stessa compagnia aerea tedesca.

Con una nota, il Mef fa sapere che l’operazione di concentrazione che prevede l’ingresso di Deutsche Lufthansa nel capitale di Ita Airwways è stata formalmente notificata alla direzione generale della Concorrenza della Commissione europea.

Dopo lunghi mesi di colloqui, Ita e Lufthansa compiono, dunque, un passo decisivo. Ora il dossier è nelle mani dei servizi antitrust della Commissione europea, pronti ad avviare un’indagine formale. Il via libero definitivo potrebbe arrivare nel mese mese di gennaio.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Stando alle norme comunitarie sulle fusioni, Bruxelles ha 25 giorni lavorativi per analizzare l’operazione e arrivare al suo via libera. In caso di ulteriori chiarimenti o rimedi necessari per scongiurare turbamenti nel mercato interno, l’iter prevede altri 90 giorni per l’esame. Possono poi essere concesse proroghe di 15 o 20 giorni lavorativi.

«Era un’operazione auspicata da tutti, se pensiamo a quanti soldi hanno speso gli italiani per mantenere l’ex Alitalia nel corso degli anni: cifre che fanno impressione. Sia io che il mio collega della Bdi, la  Confindustria tedesca, avevamo fatto proprio un intervento congiunto sulla Commissione europea affinché si sbloccasse questa situazione e si permettesse finalmente la partenza del piano industriale della nuova compagna aerea». Così il presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, intervistato da Rainews24.

ita-lufthansa

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×