Liguria, 200 gli alloggi popolari riqualificati

Il presidente Toti e l’assessore Scajola: «Con le risorse ottenute riqualificheremo 200 alloggi popolari»

Liguria, 200 gli alloggi popolari riqualificati

Sono 20 le abitazioni inutilizzate e collocate in quartieri stimati a prezzi ragionevoli nella regione ligure; Arte Genova è stata autorizzata al progetto, con le risorse ottenute, di miglioramento di 200 alloggi di edilizia residenziale sociale. Questo quanto comunicato da Marco Scajola, assessore regionale all’Urbanistica ed Edilizia.

Il valore delle abitazioni nelle zone di Albaro, Portofino, Zoagli, Lavagna, Camogli, Sestri Levante è di 4,2 milioni di euro; introito utilizzato per la riqualifica del patrimonio ERS.

Gli alloggi, inutilizzabili perché necessitanti di interventi di rinnovo, verranno messi in vendita a prezzi accessibili per poi cominciare il recupero di almeno 200 alloggi popolari.

“Si tratta di un’importante operazione – hanno comunicato il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale all’edilizia Marco Scajola – che per la prima volta si porta avanti in Liguria per sistemare un numero molto consistente di alloggi di edilizia residenziale sociale di proprietà di ARTE Genova, che potremo consegnare a chi è in graduatoria. Da quando ci siamo insediati abbiamo investito molto nelle politiche abitative per poter dare alloggi adeguati a tutti i cittadini che ne hanno diritto e bisogno, recuperando la missione originaria dell’Azienda regionale territoriale per l’edilizia”.

Regione Liguria, in aggiunta alla prima vendita di alloggi di Edilizia Residenziale in zone rinomate ha avviato un progetto di riqualificazione del patrimonio immobiliare pubblico sfitto coordinato da ARTE.

Il fine è la soddisfazione della domanda sul mercato dell’affitto di famiglie che, nonostante il possesso dei requisiti minimi per l’accesso all’ERP, non sono nelle condizioni di sostenere un canone di affitto.

Nell’arco di 12 mesi, saranno 105 gli alloggi di edilizia residenziale pubblica a essere recuperati tramite l’investimento di 2 milioni di euro di cui 50% provenienti da fondi regionali e l’altra metà da ARTE Genova. Si avrà, anche in questo caso, a che fare con alloggi non utilizzabili assegnabili tramite delle graduatorie.

Liguria, 200 gli alloggi popolari riqualificati

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...