fbpx
CAMBIA LINGUA

Attentato a Mosca, gli 007 di Putin: «I terroristi addestrati da Kiev, coinvolti anche Usa e Regno Unito»

Tre giorni dopo la strage, il presidente Vladimir Putin è tornato ieri a rivolgersi ai russi, e al mondo intero

Attentato a Mosca, gli 007 di Putin: «I terroristi addestrati da Kiev, coinvolti anche Usa e Regno Unito».

Il direttore dei servizi di sicurezza interni russi (Fsb) Alexander Bortnikov ha dichiarato che, secondo Mosca, i servizi segreti dell’Ucraina avrebbero contribuito all’attentato terroristico di Mosca rivendicato da islamisti radicali. Lo riferisce l’agenzia Ria Novosti.

Bortnikov ha accusato Kiev di addestrare miliziani islamisti in Medio Oriente. Secondo il direttore dei servizi di sicurezza interni russi, nell’attacco a Mosca ci sarebbe anche un coinvolgimento degli Usa e della Gran Bretagna.

Intanto, tre giorni dopo la strage, il presidente Vladimir Putin è tornato ieri a rivolgersi ai russi, e al mondo intero, per ammettere che l’attacco al Crocus City Hall è stato compiuto da «estremisti islamici». Ma allo stesso tempo ha rilanciato i sospetti su Kiev, affermando che l’inchiesta dovrà appurare «chi è il mandante» della strage.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nelle stesse ore, i quattro tagiki accusati di essere gli esecutori materiali della strage sono apparsi con visi gonfi, occhi tumefatti e uno addirittura in sedia a rotelle davanti alla Corte moscovita che ha tramutato il fermo in arresto. Immagini diffuse dalla televisione di Stato che confermano le voci di torture subite dai fermati. In un video circolato nei giorni scorsi, la cui autenticità non può essere confermata, ad uno degli accusati viene tagliato un orecchio: uno dei quattro è apparso in aula con una vistosa benda bianca proprio su un lato della testa.

Il presidente bielorusso Alexsander Lukashenko ha affermato che i terroristi responsabili dell’attacco al teatro di Mosca, in un primo momento, avevano tentato di fuggire in Bielorussia.

Il presidente francese Emmanuel Macron, dopo aver innalzato l’allerta antiterrorismo al suo livello massimo, ha dichiarato che la branca del gruppo jihadista dello Stato Islamico “implicata” nell’attentato a Mosca «aveva effettuato diversi tentativi» sul «suolo» francese negli ultimi mesi.

Attentato a Mosca, gli 007 di Putin I terroristi addestrati da Kiev, coinvolti anche Usa e Regno Unito

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×