Pisa, al via la Mostra Mercato del Tartufo di Forcoli

Venerdì 7 ottobre

Pisa, al via la Mostra Mercato del Tartufo di Forcoli.

Sarà il binomio Vespa&Tartufo, due eccellenze toscane, il tema della 36esima edizione della Mostra Mercato del Tartufo di Forcoli, frazione del comune di Palaia (Pisa). L’evento, che offre il meglio dei prodotti enogastronomici del territorio, si svolgerà dal 7 al 9 ottobre, nell’area del Centro Nuova Primavera e si inserisce nella stagione delle feste del tartufo delle Colline Sanminiatesi.

L’inaugurazione sarà venerdì 7 ottobre con una cena di gala su prenotazione. Nel corso della serata si svolgerà anche la cerimonia di consegna del Tartufo d’oro che quest’anno vedrà la premiazione del presidente della Fondazione Piaggio Riccardo Costagliola. Sabato 8 e domenica 9 tante poi le opportunità per i partecipanti con stand gastronomici, degustazioni, animazioni e musica dal vivo.

Il programma della manifestazione è stato presentato nel Media Center Sassoli di palazzo del Pegaso. Per il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo l’occasione per sottolineare il valore di un’iniziativa legata al territorio: «È bello raccontare il tartufo di Forcoli. Questo è il simbolo di come nel tempo si sia sviluppato il territorio della Valdera. Trovare del buon tartufo può avvenire solo nei luoghi incontaminati, in cui viene rispettato l’ambiente, ed è bello sapere che c’è ancora spazio per questa che è un’eccellenza e una gemma non solo toscana, ma nazionale e internazionale. E i tartufi, in Valdera, si andavano a cercare con la Vespa, un’altra eccellenza del nostro territorio».

«E allora oggi – ha concluso il presidente dell’Assemblea legislativa – vogliamo mandare un messaggio forte. Investire nella biodiversità, nella gestione e nella manutenzione del territorio permette di esportare nel mondo un’eccellenza come il tartufo».

«Il tartufo – ha aggiunto il consigliere regionale Andrea Pieroniracconta le migliori qualità di un territorio, non solo bello dal punto di vista paesaggistico, ma ambientalmente sano, fecondo e idoneo per la produzione di uno dei prodotti di maggior pregio. Questa è una delle aree maggiormente vocate per la produzione di questo preziosissimo tubero. Uno strumento di promozione turistica e di valorizzazione di realtà storiche, artistiche e culturali straordinarie».

Un’iniziativa presentata dal sindaco di Palaia, Marco Gherardini: «Alla corte del re tartufo ci saranno anche tutte le eccellenze locali. Il territorio  del Comune di Palaia è ricco di questo pregiato tubero. I nostri boschi sono percorsi in lungo e largo in questi giorni dai tartufai, per la ricerca del tartufo bianco pregiato che sarà possibile degustare alla Mostra Mercato. Il tema di quest’anno sarà Vespa&Tartufo, la Vespa è stata infatti il primo mezzo di locomozione per i tartufai per raggiungere con facilità i nostri boschi, e a volte si nascondeva il mezzo per non farsi vedere dalla concorrenza. Racconteremo anche questa storia, e non a caso, quest’anno il tartufo d’oro che l’amministrazione comunale conferisce a chi si è distinto per particolari meriti culturali e di promozione del territorio andrà al presidente della Fondazione Piaggio».

A organizzare l’evento l’associazione Nuova Primavera, rappresentata dal vicepresidente Roberto Fiore: «Siamo un’associazione di volontariato che si dedica allo sport per ragazze e ragazzi e alla valorizzazione del territorio, in particolare di Palaia. Il nostro obiettivo è fare una festa che ci dia la possibilità poi di far vivere le nostre attività associative. Abbiamo circa 250 giovani che fanno sport dal calcio al pattinaggio, con tante attività collaterali».

tartufo1

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...