fbpx
CAMBIA LINGUA

Vercelli: il Questore riceve il “Rapporto sull’intervento umanitario dell’UNICEF nel 2023” dagli studenti dell’Istituto “Ferrari”

Al termine dell’incontro i ragazzi hanno potuto visitare la Sala Operativa, cuore pulsante dell’attività svolta dalla Squadra Volanti.

Vercelli: il Questore riceve il “Rapporto sull’intervento umanitario dell’UNICEF nel 2023” dagli studenti dell’Istituto “Ferrari”.

Vercelli. In occasione del 34° anniversario della ratifica della “Convenzione sui diritti dell’infanzia” da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite che ricorre il 20 novembre, il Questore di Vercelli dr. Giuseppe Mariani ha ricevuto, martedì 21 novembre, la gradita visita di una rappresentanza degli alunni della classe 3^E della scuola secondaria di I grado “G. Ferrari” di Vercelli, accompagnati dalla Prof.ssa Deregibus, referente UNICEF di Istituto, dalla Prof.ssa Cervellera, responsabile del Gruppo Noi per la prevenzione dei fenomeni di disagio e bullismo e dalle rappresentanti del Comitato UNICEF Signore Strobino e Roncarolo.

studenti

I ragazzi hanno consegnato il “Rapporto sull’intervento umanitario dell’UNICEF nel 2023″ nelle mani del Questore, il quale ha sottolineato la continua collaborazione delle Questure con l’Unicef nelle numerose iniziative rivolte ai più piccoli e in particolare, da anni, contribuendo al finanziamento di comuni azioni umanitarie attraverso la vendita del proprio calendario.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Al termine dell’incontro i ragazzi hanno potuto visitare la Sala Operativa, cuore pulsante dell’attività svolta dalla Squadra Volanti. Qui il Questore e gli operatori della Polizia di Stato in servizio hanno spiegato ai ragazzi il funzionamento e l’importanza del servizio 112, a tutela della cittadinanza. Molto apprezzata dai giovani visitatori la possibilità di vedere i mezzi della Polizia di Stato nonché il momento dedicato alla spiegazione del funzionamento e dell’importanza del “taser”, che ha catturato particolarmente l’attenzione dei ragazzi.

studenti

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×