fbpx
CAMBIA LINGUA

A bordo di un’auto rubata non si fermano all’alt e causano un incidente: denunciati due tunisini pregiudicati

Dopo l’impatto i due tunisini provavano la fuga a piedi, venendo subito bloccati dai militari.

A bordo di un’auto rubata non si fermano all’alt e causano un incidente: denunciati due tunisini pregiudicati.

Trapani. I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Mazara del Vallo hanno denunciato due tunisini di 22 e 18 anni (entrambi gravati da pregiudizi di polizia) per i reati di ricettazione, resistenza a Pubblico Ufficiale e fuga dopo aver causato incidente con feriti.

I Carabinieri, impegnati in un servizio perlustrativo, intimavano l’ALT ad una Lancia Y con due uomini a bordo. Il conducente non si fermava e si dava a precipitosa fuga e poco dopo, nella folle corsa, andava ad impattare contro altra autovettura che lo precedeva (condotta da una donna con a bordo anche 2 bambini – tutti hanno riportato lievi lesioni). Dopo l’impatto i due tunisini provavano la fuga a piedi, venendo subito bloccati dai militari.

In merito alla autovettura utilizzata, dagli accertamenti svolti, la stessa è risultata oggetto di furto perpetrato il 16 novembre scorso – durante l’arco notturno – in danno dell’ufficio igiene degli alimenti animali del comune di Mazara del Vallo. In quella circostanza erano state asportate due autovetture (due Lancia Y) e cedole carburanti. In quella stessa giornata una pattuglia dei Carabinieri era riuscita a recuperare una delle due autovetture (recuperando anche le cedole carburante a bordo) fermando altri due 22enni tunisini, denunciati anche loro per ricettazione. Le autovetture sono state restituite all’ASP di Mazara del Vallo.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Piazzale Quinci

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×