fbpx

Treviso: chip sottocutaneo fa recuperare l’udito ad un paziente di 55 anni

Il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia:"Mi complimento con l'equipe della Chirurgia funzionale dell'orecchio diretta dal dottor Daniele Frezza dell'Ospedale Ca' Foncello di Treviso per l'intervento che ha ridato l'udito ad un paziente di 55 anni".

Treviso: chip sottocutaneo fa recuperare l’udito ad un paziente di 55 anni.

“Mi complimento con l’equipe della Chirurgia funzionale dell’orecchio diretta dal dottor Daniele Frezza dell’Ospedale Ca’ Foncello di Treviso per l’intervento che ha ridato l’udito ad un paziente di 55 anni grazie all’impianto di un microchip sottocutaneo. È l’esempio di come l’innovazione nel campo della salute, ossia la tecnologia applicata in campo medico sia uno straordinario mezzo per offrire ai pazienti possibilità di cura fino a qualche anno fa davvero insperate. La scienza medica procedere spedita e i nostri ospedali veneti sono i luoghi migliori dove i professionisti della sanità lo dimostrano concretamente ogni giorno, garantendo ad un ogni paziente la cura più adeguata e al passo coi tempi”.

Lo dichiara il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia alla notizia dell’intervento portato a termine presso il nosocomio ospedaliero trevigiano dell’Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana che in 40 minuti ha permesso di riacquistare l’udito ad un uomo affetto da una grave forma di sordità, grazie all’impianto di un microchip gestibile via app.

Treviso: chip sottocutaneo fa recuperare l'udito ad un paziente di 55 anni.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×