fbpx
CAMBIA LINGUA

Napoli. Ztl per i bus turistici, parte la sperimentazione da lunedì 25 marzo

Le tariffe variano a seconda delle dimensioni del bus, allo standard europeo sulle emissioni e alle fasce orarie

Napoli. Ztl per i bus turistici, parte la sperimentazione da lunedì 25 marzo.

Entra in vigore lunedì prossimo – 25 marzo –, in via sperimentale per un anno, la zona a traffico limitato per i bus turistici nelle aree Centro Storico, Posillipo, Toledo – Decumani – Carmine.

Il provvedimento del Servizio Strade, Viabilità e Traffico fa seguito alle delibere di Giunta del 2020 e dello scorso 13 marzo. L’accesso alla Ztl dei veicoli destinati al trasporto delle persone con 8 posti a sedere oltre il sedile del conducente è subordinato al pagamento di un ticket acquistabile on-line previa registrazione sul sito https://smartmobility.anm.it.

Il contrassegno di pagamento va esposto sul parabrezza del veicolo. Le tariffe variano a seconda delle dimensioni del bus, allo standard europeo sulle emissioni e alle fasce orarie. Previsti anche abbonamenti mensili e annuali e carnet da 50 o 100 ingressi. In tutte le zone a traffico limitato e nelle adiacenze di esse sono state individuate delle aree di sosta breve e sosta lunga.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’accesso alla Ztl San Martino sarà regolata con un successivo provvedimento poiché attualmente non è fruibile a causa della temporanea chiusura al transito di parte di via Morghen.
Maggiori informazioni su https://www.comune.napoli.it/ztl-bus-turistici

Napoli. Ztl per i bus turistici, parte la sperimentazione da lunedì 25 marzo.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×