fbpx

Head Hunter: come trovare i talenti al giorno d’oggi?

Come si trovano e si valutano i candidati

Head Hunter: come trovare i talenti al giorno d’oggi?

Gli Head Hunter, noti anche come cacciatori di teste, sono professionisti che svolgono un ruolo cruciale nel settore lavorativo. La loro missione è individuare e reclutare i migliori talenti per le aziende, contribuendo così al loro successo.

Non a caso, gli Head Hunter sono diversi dai tradizionali reclutatori o dalle agenzie di collocamento, poiché si specializzano nella ricerca di candidati che potrebbero non essere attivamente alla ricerca di un nuovo impiego. La loro abilità principale sta nel “scovare” questi talenti nascosti e connetterli alle opportunità giuste.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Per svolgere il mestiere di headhunting è necessario avere una vasta conoscenza del mercato del lavoro e delle specifiche esigenze delle aziende. Il segreto è utilizzare una combinazione di strategie e tecniche per individuare i candidati migliori per una determinata posizione.

Questo può includere la ricerca su piattaforme digitali specializzate, la partecipazione a eventi del settore, o la creazione di reti di contatti. In questo contesto si inserisce alla perfezione l’agenzia Oktopous, la quale è in grado di identificare le competenze e le qualità richieste per un dato ruolo e di individuare i candidati che le possiedono, anche se non sono attivamente alla ricerca di un nuovo lavoro.

Le armi segrete degli Head Hunter per la ricerca del personale

Questa tipologia di professionisti non si limita a cercare i candidati più qualificati, ma valutano anche la loro idoneità culturale per l’azienda in questione. Questo significa che cercano persone che abbiano la giusta personalità, i valori e l’atteggiamento aderente alla filosofia e alla cultura aziendale. Questo è particolarmente importante per le aziende che pongono un’enfasi sull’importanza del team e della collaborazione.

Per ottenere questi risultati, utilizzano tecniche di valutazione specifiche che includono interviste approfondite sia sul background lavorativo sia su quello scolastico, richieste di feedback da parte degli ex datori di lavoro, test di personalità e valutazioni reali delle competenze. L’insieme di tecniche consentono agli Head Hunter di ottenere una visione più completa del candidato e di determinare se risponde al ruolo e alla figura richiesta da un’azienda.

In sintesi, ciò si traduce in un vantaggio per le aziende poiché aiuta le imprese a risparmiare tempo e risorse nella ricerca di talenti, consentendo loro di concentrarsi sulle attività principali del business. Grazie alla vasta rete di contatti nel settore, hanno una porta di accesso prioritaria nell’individuazione dei talenti che potrebbero non essere facilmente reperibili attraverso i canali di reclutamento tradizionali.

Come si trovano e si valutano i candidati

Nel mondo degli affari così altamente competitivo, scoprire dei talenti nascosti può fare la differenza tra il successo e il fallimento di un’azienda. Stiamo parlando di individui con competenze e qualità straordinarie che potrebbero non essere facilmente individuabili attraverso i canali di reclutamento tradizionali. Spesso, infatti, non sono attivamente alla ricerca di un nuovo lavoro, ma potrebbero essere disposti a considerare nuove opportunità se vengono a loro offerte.

Una delle tecniche più comuni utilizzate dai cacciatori di talenti è fare una continua ricerca sulle piattaforme digitali specializzate, le quali si dimostrano essere una fonte pressoché infinita di informazioni sui candidati (una fra tutte: LinkedIn). Selezionano delle parole chiave specifiche per cercare candidati che abbiano le competenze e l’esperienza richieste dall’azienda.

Ma oltre alla ricerca su piattaforme digitali, gli Head Hunter partecipano a eventi e fiere del settore, al fine di creare una rete di contatti e velocizzare il processo di selezione iniziale. Le manifestazioni che meglio si adattano a questo obiettivo sono le fiere del lavoro, le conferenze o le presentazioni di settore.

Una volta individuati i candidati potenziali, sfruttano le referenze per fornire informazioni preziose sulla performance passata del candidato, nonché sull’idoneità attuale di rivestire una particolare posizione lavorativa. Combinano le qualità professionali di una persona con le posizioni scoperte e se individuano dei punti di contatto suggeriscono il candidato all’azienda, consapevoli di offrire un dipendente preparato e affidabile.

Head Hunter: come trovare i talenti al giorno d'oggi?

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×