Bari, è tornato il salone “Promessi sposi”

Dal 10 al 13 novembre

Bari, è tornato il salone “Promessi sposi”.

A Palazzo di Città è andata in scena la XXXVI edizione del salone nazionale Promessi Sposi, il matrimonio in vetrina, in programma nel Nuovo Padiglione della Fiera del Levante dal 10 al 13 novembre.

 Un’edizione simbolo di ripresa economica per un comparto tra i più colpiti dalla pandemia. La rassegna, dopo l’edizione della ripartenza dell’anno scorso,  è tornata in grande stile a Bari, forte della sua immagine ormai radicata nel sud Italia. “Promessi Sposi” promette ancora una volta di costruire a 360° il giorno del matrimonio delle coppie, trovando ogni dettaglio per organizzare le nozze che hanno sempre desiderato.

Dopo gli anni di difficoltà dovuti alla pandemia, Bari torna ad essere protagonista del settore wedding – ha affermato l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone – “con un evento che farà conoscere un indotto fondamentale per la Puglia insieme a tutte le figure professionali che hanno portato il nostro territorio ad essere richiesto e ambito dagli sposi di tutto il mondo. Rivolgo un ringraziamento particolare ai nostri artigiani che hanno saputo fare della propria passione un mestiere, portando alla luce un’arte che rende inconfondibile e unico un matrimonio in Puglia all’interno di location che non hanno eguali”.

La manifestazione ha accolto 216 espositori, circa il 47% in più del 2021, con un’importante presenza dei produttori di abiti da sposa, sposo, cerimonia e accessori provenienti da tutta la Puglia. È stata confermata la sinergia con Confartigianato Bari e quest’anno è stata attivata anche con l’IPSIA Luigi Santarella che  ha portato gli alunni dei settori moda e video a fare esperienza lavorativa proprio in fiera, nel back-stage delle sfilate, come servizio hostess e per la realizzazione di fantastici video sull’evento.

Ancora una volta siamo presenti durante la fiera con il ‘Villaggio Confartigianato’ – ha precisato Marici Levi, vicepresidente di Confartigianato che quest’anno  ha accolto 16 imprese associate, con 20 stand che abbracciano vari ambiti del settore, dall’estetica alla stampa“.

Tante le iniziative proposte durante la quattro giorni dedicata al matrimonio. Come di consueto il “Promessi Sposi Bridal Show“, attesissimo momento moda che presenta le nuove collezioni bridal 2023, in un padiglione adiacente a quello dell’esposizione, trasformato in un fantastico mondo di sogni e bellezza. Sono tornati anche i format Levantecooking e Levantecake, due grandi aree interamente dedicate al ‘wedding food’ e al ‘wedding cake’. Sabato si è tenuto il concorso nazionale “Un giorno da modella”, realizzato in collaborazione con la rivista nazionale di settore “White Sposa” e dedicato alle future spose. Domenica si è svolto l’incontro con i wedding planner e designer di eventi Cira Lombardo e Angelo Garini, che hanno presentato le loro opere letterarie. Durante tutti i giorni sono state proposte esibizioni live delle band presenti in fiera sul palco della più intensa animazione nuziale.

L’aumento del 47% degli espositori rispetto al 2021 – ha dichiarato Gaetano Portoghese, patron della manifestazionedimostra quanto questa edizione segni la vera ripartenza economica di un settore importante come quello del wedding, delle cerimonie e degli eventi. Si pensi che nel 2020 la Puglia ha registrato nonostante la pandemia 5747 matrimoni e che nel 2022 ha suscitato il maggior interesse nell’ambito del Destination Wedding rispetto alle altre due mete italiane preferite, Toscana e Sicilia“.

Grandi nomi dello spettacolo sono arrivati come ospiti: Miriana Trevisan, Alex Belli, Delia Duran, Eugenio Colombo, Valerio Logrieco. Ancora la show girl e ballerina Matilde Brandi, madrina d’eccezione dell’evento, che ha presentato all’inaugurazione giovedì 10 novembre alle ore 16.30 e la show girl e conduttrice televisiva e radiofonica Manila Nazzaro che ha presentato le sfilate del “Promessi Sposi Bridal Show” e il concorso “Un giorno da modella“.

Non so se capiti spesso che una scuola partecipi a una fiera – ha commentato la professoressa Sabrina Scura dell’IPSIA Santarellama di certo è un’iniziativa molto bella. Quindi ringrazio tutti coloro che credono nella scuola e nel vero investimento che deve fare la Puglia, favorire le nuove generazioni stimolandole a restare nella nostra regione e dare il loro meglio“.

Bari, è tornato il salone "Promessi sposi"

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...