Cassino (FR), avevano truffato un’anziana facendole credere che il figlio fosse nei guai

Due uomini che viaggiavano a bordo di una Fiat Panda sono stati fermati dagli agenti della Polizia Stradale

Cassino (FR), avevano truffato un’anziana facendole credere che il figlio fosse nei guai.

Ennesima truffa agli anziani scoperta dalla Polizia di Stato. È accaduto ieri, sull’autostrada A1, in prossimità del casello di Cassino (FR), quando due uomini che viaggiavano a bordo di una Fiat Panda sono stati fermati dagli agenti della Polizia Stradale.

Indosso al conducente è stata rinvenuta una somma di denaro di quasi 500 euro ed una carta bancomat intestata ad una signora. Nel cruscotto dell’auto, invece, è stato trovato un pacchetto con numerosi monili in oro.

Ulteriori accertamenti hanno permesso di scoprire che sia il denaro che i monili erano frutto di una truffa ai danni di un’anziana residente nella provincia di Roma.

Il modus operandi sempre lo stesso: l’anziana riceve una telefonata da una persona che le riferisce che suo figlio ha bisogno di denaro per evitare un problema giudiziario e poco dopo si presenta a casa sua un uomo che si fa consegnare il denaro per risolvere la bega legale.

I due uomini sono stati sottoposti agli arresti presso il carcere di Cassino.

IMG-20221110-WA0003

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...