fbpx

Vicenza, evento culturale “Caravaggio, Van Dyck, Sassolino”, più di 8000 persone nei primi 10 giorni di apertura

Sono 8.140 le persone che hanno già visitato l'evento culturale in Basilica palladiana "Caravaggio, Van Dyck Sassolino: tre capolavori a Vicenza" nei primi 10 giorni di apertura.

Vicenza, evento culturale “Caravaggio, Van Dyck, Sassolino”, più di 8000 persone nei primi 10 giorni di apertura

Il picco massimo di presenze si è registrato proprio ieri, martedì 26 dicembre con 2.166 visitatori seguito a ruota dai 1.494 di domenica 17 dicembre e dai 924 del 24 dicembre. Bene anche l’apertura della mostra nel pomeriggio di Natale con 568 ingressi e quella del 23 dicembre che, anche grazie al concerto di Natale organizzato all’interno della Basilica, ha registrato 761 presenze. Dato di poco inferiore alle più di 800 registrate il 16 dicembre giorno dell’inaugurazione.

«È entusiasmante pensare all’offerta culturale della nostra città in questo periodo: dalla Basilica palladiana alle Gallerie d’Italia, alla mostra inaugurata pochi giorni fa dedicata alla figura di Vucetich al Museo civico di Palazzo Chiericati. Dall’arte antica al 1900, arrivando fino al contemporaneo Arcangelo Sassolino. Le persone entrano in Basilica palladiana attratte dall’idea di vedere San Girolamo di Caravaggio ed escono parlando dell’opera di Sassolino: un primo passo di grande attenzione della nostra amministrazione per la produzione dei nostri artisti di oggi – commenta l’assessore alla cultura, al turismo e all’attrattività della città Ilaria Fantin- Oltre 8000 visitatori in Basilica palladiana in 10 giorni sono il segno di un grande apprezzamento per una proposta inedita e innovativa che valorizza non solo le opere esposte ma anche uno dei monumenti più apprezzati e visitati della nostra città».

Musica, danza, fotografia, filosofia, astrofisica e letteratura saranno oggetto dei 17 incontri ad ingresso libero su prenotazione in programma in Basilica palladiana fino alla fine dell’esposizione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

La rassegna, che ha preso il via il 23 dicembre con un evento musicale tutto esaurito, prosegue il 30 dicembre con la conferenza “Il tempo, lo sbaglio, lo spazio: poetiche del corpo e dei sentimenti nell’arte” con Stefania Portinari Storica dell’arte (Università Ca’ Foscari, Venezia) per la quale ci sono ancora posti disponibili.
Tutto esaurito anche per il “Concerto di Natale attorno ai tre capolavori” dell’1 gennaio dell’Ensemble I Musicali affetti diretto da Fabio Missaggia: i posti che non saranno occupati all’avvio dell’evento saranno resi disponibili per chi si presenterà in Basilica palladiana.

Con il nuovo anno il giornalista Antonio Di Lorenzo dedicherà l’incontro di sabato 6 gennaio a “Epifania, la luce delle donne: sette storie di vicentine straordinarie e sconosciute”

Il giorno successivo, domenica 7 gennaio alle 18 Andrea Pilastro del Centro nazionale della biodiversità dell’Università di Padova parlerà di “Tempi moderni: Darwin e la crisi della biodiversità”.

“Il tempo nella musica: misura, scansione, battito vitale” avrà come protagonista lo scrittore Venerdì Marco Ghiotto, venerdì 12 gennaio.

Sabato 13 gennaio si parlerà di “Tempi e memorie: un percorso tra psicoanalisi e filosofia” con Raffaella Corrà, filosofa e Guido Savio psicoanalista.

Tutti gli appuntamenti inizieranno alle 18, sono ad ingresso gratuito con 100 posti a disposizione su prenotazione al link. Alcuni eventi sono in fase di esaurimento pertanto si invita ad affrettasi per assicurarsi il proprio posto in sala.

L’evento espositivo sarà affiancato anche da laboratori didattici per bambini dai 5 agli 11 anni, gratuiti, condotti dal Palladio Museum Kids dal titolo “La forma del tempo”: domenica 14 gennaio (ore 16.30 – 18), 21 gennaio (ore 11 – 12:30) e 28 gennaio (ore 11 – 12.30).

Il primo appuntamento del 23 dicembre ha registrato il tutto esaurito con 25 bambini iscritti e numerosi altri in lista d’attesa. Anche per i prossimi appuntamenti ci sono già adesioni.

Ogni laboratorio, che si svolgerà nella sala degli Zavatteri e sarà preceduto da una breve visita alla mostra, durerà 1 ora e 30 minuti e accoglierà al massimo 25 bambini. Prenotazione obbligatoria: edu@palladiomuseum.org

La mostra è curata da Guido Beltramini e Francesca Cappelletti,è ideata e promossa dal Comune di Vicenza con la co-organizzazione di Intesa Sanpaolo.

Il progetto espositivo ha coinvolto i Musei Civici Vicenza, Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza e Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio con il supporto di Marsilio Arte.

L’iniziativa è stata possibile grazie alla sponsorizzazione di Confindustria Vicenza, Gemmo, Beltrame, Melegatti e LD 72 e alla partnership con Art Bonus con Cereal Docks, Relazionésimo e amer group.

Orari di apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 18.

Ingresso gratuito per i residenti in città e provincia.

Apertura straordinaria 1° gennaio dalle 15 alle 18.

Vicenza, evento culturale "Caravaggio, Van Dyck, Sassolino", più di 8000 persone nei primi 10 giorni di apertura

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×