fbpx

Venezia, Padre Luigi Brena libero dopo il tentato sequestro

I Padri Somaschi sono missionari in Nigeria da 17 anni. Padre Luigi Brena, è nella comunità del paese africano da una decina di anni, dopo essere stato nelle Filippine.

Venezia, Padre Luigi Brena liberato dopo il tentato sequestro.

“Un episodio che avrebbe potuto avere un epilogo diverso, ben peggiore. E che si è invece concluso felicemente. Accolgo la notizia della liberazione di Padre Luigi Brena con grande gioia: l’impegno dei Padri Somaschi in Nigeria, a favore degli orfani e per la formazione, è fondamentale. Mi auguro che Padre Brena possa ristabilirsi al più presto e riprendere quanto prima la sua attività verso i più bisognosi, fondamentale per la comunità”.

Con queste parole il Presidente della Regione Luca Zaia commenta la notizia secondo cui Padre Luigi Brena, il missionario 64enne veneto dei Padri Somaschi – oggetto di un tentativo di rapimento avvenuto domenica 3 luglio a Ogunwenyi, nell’area del governo locale sud-occidentale di Ovia, nello Stato di Edo nel sud della Nigeria – si sia liberato da solo. Picchiato e ferito con un coltello durante il tentativo di rapimento, a Padre Brena è stato tagliato metà di un orecchio. Ora è ricoverato in ospedale.

I Padri Somaschi sono missionari in Nigeria da 17 anni. Padre Luigi Brena, è nella comunità del paese africano da una decina di anni, dopo essere stato nelle Filippine.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×