Pordenone, il Natale non si ferma: tante le iniziative per il ponte della Befana

Eventi per grandi e piccoli nel weekend dell'8 e 9 gennaio

Pordenone, il Natale in città non finisce mai. Sono tante le iniziative per il weekend dell’8 e 9 gennaio.

Sabato 8 gennaio i più piccoli potranno vedere “Clifford – Il grande cane rosso”, un film di animazione della rassegna cinematografica Cinemazero KIDS che verrà proiettato alle 16 al Cinema Don Bosco. Qual è la trama? Un uomo anziano molto eccentrico regala alla piccola Emily un simpatico cagnolino rosso con una caratteristica particolare: cresce in base a quanto affetto la piccola padrona gli darà. Emily, però, non immagina che sia “letteralmente” così e il giorno dopo scopre che durante la notte il cane è diventato enorme, provocando un bel po’ di caos. Insieme allo zio Casey la bimba proverà a risolvere la situazione prima che la madre torni a casa.
In serata, nell’ambito dell’iniziativa “Birra Castello Music Festival”, la musica degli anni ’90 e le sonorità house e deep, curate del DJ Ale Zec, si diffonderanno dalle 18 in piazza XX Settembre.
Nel vicino teatro comunale G. Verdi alle 20.30 andrà in scena “Piazza degli eroi” dalla forte essenza teatrale.

Domenica 9 gennaio, il durevole e multiforme programma di eventi della rassegna di eventi “Natale a Pordenone”, si conclude con il teatro.
Al comunale G. Verdi, la rappresentazione di “Piazza degli eroi” verrà riproposto alle ore 16.30. Nell’ambito della 22° Rassegna Regionale di Teatro Popolare invece, l’Auditorium Concordia in via Interna dalle ore 16 alle 18.30 ospiterà il Gruppo Teatro e Musica “Parole Note” di Roveredo in Piano che metterà in scena la commedia “Solo una vecchia mansarda” di Valerio Di Piramo con la regia di Alessandro Gennaro. Il
Conte Cesare ed il suo servo Ettore, entrambi trapassati, vivono l’eternità nella mansarda di un vecchio castello, gestito dall’anziana governante. Andato in eredità al nipote del conte Ugo, il maniero dovrà subire dei restauri voluti dalla giovane e procace Franca, moglie di quest’ultimo, affiancata da sua sorella Carla. Le due donne giovani e belle, provocano il riaccendersi dei sensi, ormai sopiti da tre secoli, dei due fantasmi che in un susseguirsi di situazioni paradossali finiranno col dover cambiare il proprio stile di…vita!
Alle 16.30 nella sala dell’oratorio del Santuario B.V. delle Grazie nel quartiere San Gregorio, l’Associazione Teatrale “I Gjats” di Basiliano presenta: “Provaci tu!” , testo e regia di Matteo Di Betta. Una sgangherata compagnia teatrale sta preparando uno spettacolo, ma per un clamoroso errore dello stralunato regista, invece del “presepe vivente” si sta lavorando sulla “passione di Cristo”. Scoperto l’equivoco da un parroco infuriato, inizia una corsa contro il tempo per riarrangiare il copione, modificare tutti i ruoli dei protagonisti e soprattutto per tirare giù l’attore che interpreta Gesù, rimasto attaccato troppo stretto alla croce. A condire il tutto piccole invidie, scaramucce, attori improvvisati e tutti gli imprevisti tipici di una compagnia teatrale. Spettacolo organizzato da EtaBeta Teatro con il sostegno di Comune di Pordenone, Fita-Uilt e Regione FVG, in collaborazione con Uilt Fvg.
Per rallegrare le festività ed offrire momenti di leggerezza e spensieratezza, il programma di “Natale a Pordenone”, ha portato nelle vie e nelle piazze del centro e nei quartieri concerti proponendo musica di vario genere, intrattenimento, aggregazione presso le casette nelle tre piazze cittadine di cui in Piazza della Motta e piazza Risorgimento per la prima volta, iniziative di carattere culturale e ludico dedicate ai bambini ed altro ancora.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Tuttavia, se per l’intero mese di dicembre e nella prima decade di gennaio i densi appuntamenti hanno animato la città, ci sono eventi temporanei , inseriti anch’essi nel calendario di “Natale a Pordenone”, che proseguono nella loro funzione ludica, culturale e sociale. E’ il caso della pista di pattinaggio sul ghiaccio in piazza XX Settembre che si potrà frequentare fino al 30 gennaio o visitare la mostra “Il sogno delle cose” – quadri e sculture moderne dalle collezioni civiche di Pordenone – alla Galleria H.Bertoia aperta fino al 13 febbraio, oppure far partecipare i bambini dai 4 agli 11 anni al ciclo di laboratori artistici, scientifici e archeologici ispirati ai contenuti della mostra Mœbius che il PAFF! Palazzo Arti Fumetto Friuli in Viale Dante propone fino al 5 febbraio.
Entro sabato 8 alla Biblioteca civica si potrà visitare l’esposizione di “Pittura elementare” dove Egisto Mauro rende un omaggio a Pierluigi Cappello, la cui poesia ha “ innescato la reazione pittorica dell’artista caratterizzata da colori-colori, di pennellate-corpo, da un’informalità che è piena delle forme elementari della montagna, degli alberi, dei cieli e delle nuvole nel loro continuo trascolorare.
Al Museo di Storia naturale in Via della Motta , fino a domenica 9 invece sarà possibile visitare la mostra fotografica “La costa friulana da Lignano a Muggia” curata dal Circolo fotografico “l’Obiettivo”. Sono esposte sessanta foto, realizzate da 13 soci del Circolo, che illustrano le zone turistiche, le riserve naturali, le lagune, l’attività di pesca, le darsene, i porti turistici e commerciali, le zone industriali e i lungomari. Dalla bellezza delle spiagge alla ricchezza della flora e della fauna che popolano le riserve naturali, dai paesaggi incantevoli delle lagune alle valli da pesca che permettono una fiorente attività di itticoltura, dalle darsene ai porti turistici con la presenza di innumerevoli imbarcazioni, dalle zone ai porti commerciali che permettono un notevole flusso di merci dal Mediterraneo al centro Europa.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...