Monza, “Le immagini della Fantasia” arriva in città il 14 maggio

Sino al 18 Maggio la mostra internazionale di illustrazione per l’infanzia della Fondazione «Zavřel» di Sàrmede (TV)

Monza, dal 14 aprile al 18 maggio Monza ospiterà la 38esima edizione de «Le immagini della Fantasia», la mostra internazionale di illustrazione per l’infanzia della Fondazione «Zavřel» di Sàrmede (TV), organizzata dal Sistema Bibliotecario Urbano di Monza in collaborazione con i Musei Civici.

Le immagini come mezzo di trasporto

«È questo il ventiquattresimo anno che la mostra arriva in città, nonostante le limitazioni imposte dal Covid – ha dichiarato l’Assessore all’Istruzione, Sistema Bibliotecario Pier Franco Maffé. L’esercizio della fantasia è determinante per lo sviluppo dei più piccoli. Per questo siamo convinti che, proprio nell’anno della pandemia che ha chiuso in casa i nostri bambini, questa mostra sia una boccata d’ossigeno, una ventata d’aria fresca. Perché le immagini e i libri esposti vivono attraverso il dialogo continuo con chi li guarda, diventando “mezzi di trasporto”. Cioè consente ai bambini non solo di viaggiare, appunto con la fantasia, nel tempo e nello spazio, ma di riappropriarsi del loro mondo».

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building
Le sezioni della mostra

Le sale dei Musei Civici (Via Regina Teodolinda, 4) ospiteranno tre delle sei sezioni de «Le immagini della Fantasia». La prima, «Panorama: paesaggi inaspettati. Illustratori dal mondo», comprende le opere di quindici artisti provenienti da diversi Paesi: Juliette Binet, Andrea Calisi, Jesús Cisneros, Gerda Dendooven, Riccardo Guasco, Olaf Hajek, Mansooreh Hosseini, Tanya Ivankova, Daiva Kairevičiūté, Oleg Mikhailov, Eva Montanari, Leonor Pérez Bustos, Eva Sánchez Gómez, Cristóbal Schmal e Paloma Valdivia.

Olga Dugina e Andrej Dugin sono i protagonisti della sezione «ospiti d’onore»

Olga Dugina e Andrej Dugin, originari di Mosca, appartengono alla tradizione dell’alta scuola dell’illustrazione e «la loro produzione sorprende per la bellezza delle cose ordinarie e per il fascino delle forme naturali, scrive nel catalogo il curatore della mostra Gabriel Pacheco. Immagini da contemplare e da ponderare: illustrazioni meravigliose e sensibili, vissute come atti di un dialogo senza tempo, studi dell’intrinseco, impulsi essenziali dell’essere vestiti di teatro, personaggi di una partita a scacchi in attesa di rivelarsi. Ma le loro illustrazioni sono anche emozioni, avvolte da linee e da colori, trasformate dall’immediatezza di un’azione: un oggetto, una scena, delle luci e delle ombre». Olga Dugina e Andrej Dugin hanno collaborato come concept artist alla produzione di «Harry Potter e il prigioniero di Azkaban», film per cui hanno realizzato numerosi disegni tra il 2002 e il 2003.

L’ultima delle tre sezioni esposte a Monza, «Il mondo di Štěpán Zavřel

In cammino con Dio», è un omaggio a Štěpán Zavřel, che ha il merito di aver ridato dignità all’illustrazione per l’infanzia, innalzandola ad arte. In mostra in questa sezione alcune tavole realizzate da Zavřel per illustrare una Bibbia pensata per i più piccoli che intreccia storie, valori e insegnamenti.

La capacità di reinventare l’offerta culturale

«Le immagini della fantasia sono un segnale di speranza e di ripartenza per il settore della cultura che continua ad essere uno tra i più colpiti dalle restrizioni imposte dalla pandemia da Covid-19, spiega l’Assessore alla Cultura Massimiliano Longo. Pur in un momento difficile in cui la nostra città insieme all’intero Paese sta combattendo la battaglia contro il virus, abbiamo voluto raccogliere la sfida di organizzare la mostra, con molti eventi e laboratori online e in streaming. Un programma molto ricco che dimostra ancora una volta la nostra determinazione: nonostante tutte le difficoltà del momento, lavoriamo costantemente per trovare soluzioni nuove da proporre ai cittadini in un’offerta culturale sempre variegata e di alta qualità».

L’inaugurazione virtuale mercoledì 14 aprile

La mostra sarà inaugurata mercoledì 14 aprile alle ore 18 con una video che sarà pubblicato sulla pagina Facebook «Le Immagini della Fantasia a Monza», sul canale YouTube del Sistema Bibliotecario Urbano e sui siti web istituzionali. Per tutto il mese di aprile, come previsto dal DPCM n. 44, la mostra non potrà essere visitata in presenza. Dopo il 30 aprile, se il Governo consentirà la riapertura dei luoghi della cultura, i Musei Civici apriranno le porte ai visitatori.

Gli eventi online a cura del Sistema Bibliotecario Urbano e dei Musei Civici

Nel frattempo, però, sono previsti numerosi laboratori per bambini e adulti, conferenze, visite virtuali. Gabriel Pacheco e i bibliotecari del Sistema Bibliotecario Urbano porteranno i visitatori «dentro» la mostra con una video – presentazione (giovedì 15 aprile) e tre visite guidate online (mercoledì 21 aprile, sabato 24 aprile e mercoledì 28 aprile). Intenso il programma dei laboratori per i più piccoli. Due le proposte, a cura di Annalisa Giammario, «Draghi si nasce» (per bambini dagli 8 ai 10 anni) e «Se c’è il lockdown dei baci» (per bambini dai 4 ai 7 anni): sabato 24 aprile, sabato 8 maggio, sabato 15 maggio e sabato 29 maggio alle ore 10 e alle ore 11.15. Le attività sono su prenotazione attraverso l’app «C’è posto» oppure contattando le singole Biblioteche: Biblioteca Civica ([email protected] – 039/382272), Biblioteca Ragazzi ([email protected] – 039/324197), Biblioteca San Gerardo ([email protected] – 039/326376), Biblioteca San Rocco ([email protected] – 039/2007882), Biblioteca Triante ([email protected] – 039/731269), Biblioteca Cederna ([email protected] – 039/2020237). Altri tre laboratori per bambini saranno promossi dalla libreria «Tutti giù per terra»: domenica 18 aprile alle 10.30 «Le penne del drago» (per bambini dai 3 anni), domenica 9 maggio alle 10.30 «Monts et merveilles» (per bambini dai 5 anni) e domenica 16 maggio alle 10.30 «Little gurus: A yoga discovery book» (per bambini dai 7 anni). Iscrizioni: «Tutti giù per terra» – 039/9154152 – [email protected].

I workshop per mamma e papà

Previsti anche due approfondimenti per adulti. Sabato 1 maggio alle ore 17 la professoressa Marnie Campagnaro, curatrice della mostra, ricercatrice e docente di Letteratura per l’infanzia e l’adolescenza presso l’Università degli Studi di Padova, proporrà una conferenza su «Le immagini della Fantasia», mentre sabato 8 maggio alle ore 15 è in programma un workshop dal titolo «Incanto e fascinazione nel labirinto delle figure» sempre a cura della professoressa Campagnaro. Entrambi gli appuntamenti possono essere prenotati sull’app «C’è posto».

Alla scoperta di quattro opere

Per la rubrica i «Tesori svelati: video pillole» Francesca Milazzo, responsabile dei Servizi educativi dei Musei Civici, ispirandosi a «Le immagini della Fantasia», porterà i visitatori alla scoperta di quattro opere: «L’illusione del trompe-l’oeil» (domenica 18 aprile), «Il mondo in inverno» (domenica 25 aprile), «Edifici nel bosco» (domenica 2 maggio), «Il fascino dei porti» (domenica 9 maggio).

Un paesaggio fantastico

Sabato 24 aprile, alle ore 15, è in programma «Giocamuseo… da casa» con «Paesaggi fantastici», un percorso creativo a distanza che consentirà ai bambini da 6 a 11 anni di creare con la tecnica del collage il loro personalissimo paesaggio fantastico ispirandosi alle immagini in mostra. Partecipazione gratuita e prenotazione obbligatoria entro giovedì 22 aprile al numero 039/2307126 (da lunedì a giovedì dalle 9 alle 16 e venerdì dalle 9 alle 12) o via mail all’indirizzo [email protected].

A Brugherio e Lentate le altre sezioni

Le altre tre sezioni saranno allestite a Palazzo «Ghirlanda Silva» di Brugherio (dal 15 aprile al 5 maggio) e al Centro Civico «Terragni» di Lentate sul Seveso (dal 7 al 18 maggio) con «Pedagogia e immaginazione: selve domestiche», «Tema: Buscare nel bosco» e «Scuola internazionale d’illustrazione: omaggio a Gianni Rodari».

I partner

La mostra è promossa dalla Fondazione «Zavřel» di Sàrmede e dal Comune di Monza. Collaborano la libreria «Tutti giù per terra» per i laboratori e la gestione del bookshop e il Gruppo «CSC» per la struttura del bookshop, mentre «Monza per i bambini» è media partner de «Le immagini della Fantasia».


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...