Verona, il Museo di Castelvecchio va online con “Viaggio nelle opere” proposto da ARTE3

I video si concentreranno sulla Crocifissione del Maestro di S. Anastasia, sulla Veritas filia temporis di Giovan Francesco Caroto e sul Polittico della Passione di Paolo Morando

Verona, parte domani il progetto ‘Viaggio nelle opere’, speciale presentazione video che unisce i tesori presenti al Museo di Castelvecchio al linguaggio della danza contemporanea. E’ il viaggio nell’arte proposto dalla compagnia di danza ARTE3, in collaborazione con i Musei Civici di Verona, attraverso l’uso dell’attività artistica di Dance Well, ideata e promossa dal CSC-Centro per la Scena Contemporanea del Comune di Bassano del Grappa e rivolta principalmente, ma non esclusivamente, a persone con Parkinson.

Attraverso tre video realizzati nelle splendide sale del Museo di Castelvecchio, viene proposto un insolito percorso museale per il visitatore, che viene invitato a mettersi in relazione con le opere in modo personale e propositivo. I tre video saranno disponibili mercoledì 14, 21 e 28 aprile, alle ore 18, sui siti internet e sui canali social dei Musei Civici di Verona e di ARTE3.

 

Programma del ‘Viaggio nelle opere’ con Dance Well
Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Attraverso i video si percorreranno le sale del Museo di Castelvecchio, soffermandosi sulla Crocifissione del Maestro di S. Anastasia, sulla Veritas filia temporis di Giovan Francesco Caroto e sul Polittico della Passione di Paolo Morando.

Per ognuno dei capolavori presentati in tre singoli video, il pubblico interpreta il triplice ruolo di ascoltatore, spettatore e protagonista: inizialmente viene introdotto all’opera attraverso l’ascolto di una breve presentazione, diventa successivamente spettatore durante un momento performativo, per essere infine protagonista, in sinergia con il paesaggio artistico offerto, con la propria fisicità creativa. Quest’ultima fase, in cui il pubblico diventa “opera” e le opere diventano “persone”, è accompagnata dalla pratica di Dance Well.

Viaggio nelle opere nasce da un’idea di Marcella Galbusera e si avvale della consulenza museale di Antonella Arzone, della danza di Angela Adami e della musica di Stefano Benini, con le luci di Nicolò Pozzerle e le riprese e montaggio video di Enrico Linaria.

Dance Well è un’attività artistica ideata e promossa dal CSC-Centro per la Scena Contemporanea del Comune di Bassano del Grappa ed è rivolta principalmente ma non esclusivamente a persone con Parkinson. È giunta a Verona nel gennaio 2020 per iniziativa di ARTE3 e si svolge regolarmente tutti i venerdì al Museo degli Affreschi G.B. Cavalcaselle alla Tomba di Giulietta, grazie alla collaborazione con la Direzione dei Musei Civici di Verona, e al contributo di Fondazione Cariverona e Fondazione Cattolica. Attualmente la pratica viene trasmessa via Zoom dal Teatro Nuovo di Verona, partner del progetto.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...