fbpx

Montescudaglio, da luglio Make Music: il villaggio della musica

Si terrà a Montescudaio a luglio. Una settimana in campeggio per giovani musicisti: lezioni e concerti

Montescudaglio (PI), da luglio Make Music: il villaggio della musica.

Il borgo di Montescudaio ospiterà nel mese di luglio Make Music, il Villaggio della Musica, un campus musicale dove giovani musicisti da tutta Italia e dai Paesi Europei potranno vivere costantemente immersi nella musica tra lezioni e eventi di musica diffusa. Una settimana di vitto, alloggio e formazione musicale completamente gratuiti.

Il progetto, dal Comune di Montescudaio, realizzato da Arci Bassa Val di Cecina in collaborazione con RITMI – Scuola di Musica e Badalì – Agenzia di Comunicazione, è realizzato con il contributo del Consiglio Regionale della Toscana.

Il campeggio si terrà dal 15 al 22 luglio e avrà lo scopo di di preparare i musicisti attraverso una specializzazione sul proprio strumento, la performance e l’esperienza live. All’arrivo al “Make Music – il Villaggio della Musica” ogni allievo verrà assegnato a una o più band con le quali preparerà, affiancato da tutor professionisti, il repertorio per il concerto finale.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Montescudaglio (PI): da luglio Make Music: il villaggio della musica.

La partecipazione al campus è riservata a ragazzi dai 18 ai 34 anni dei paesi dell’Unione Europea che possiedano già una preparazione musicale e che abbiano una fluente conoscenza della lingua inglese, perché i corsi saranno tenuti in lingua inglese. Il viaggio, il soggiorno e il vitto saranno a carico del progetto. Le persone selezionate verranno contattate dall’organizzazione per coordinare il viaggio e la logistica.

La giornata tipo del “Make Music – il Villaggio della Musica” si dividerà tra prove delle band, laboratori, lezioni e masterclass tenute dallo staff o da special guest. Ogni giorno i partecipanti prenderanno parte a 7 ore di lezioni più due ore di masterclass/jam session/concerto. La sera al “Make Music – il Villaggio della Musica” spazio per jam sessions, concerti di gruppi ospiti, masterclass e molto altro. L’ultima sera sul palco centrale si terrà il concerto finale delle band, che avranno a disposizione strumentazione professionale, personale tecnico al servizio e naturalmente un vero pubblico.

Un piccolo esperimento sociale che vedrà giovani musicisti messi nelle condizione di dover collaborare e impegnarsi per un obiettivo comune. Sette docenti: Erio (canto), con la sua voce ha incantato tutti a X Factor nel 2021; Daniele Paoletti (batteria), che dal 2017 fa parte del progetto solista di Tommaso Novi; Matteo D’Ignazi (batteria), vincitore del premio 1000Beats 2019, collabora live e in studio con artisti internazionali; Fabio Di Tanno (basso elettrico), autore di corsi best seller sulla piattaforma UDEMY che contano oltre 800 iscritti; Sup Nasa (producer), ha calcato alcuni dei palchi più importanti a livello nazionale e prodotto con artisti come Ghemon, Mistaman, Missey; Patrick Benifei (pianoforte e tastiere), tastierista dei Casino Royale e poi de Bluebeaters; Daniele Pistocchi (chitarra elettrica), si dedica anche al sound design per il cinema, con corti che hanno vinto premi internazionali per la musica.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×