MILANO. FESTIVAL STREGAMI

328

Milano, è in arrivo la prima edizione di StregaMi, il festival per scoprire tutto sulle streghe.
Tra il 31 ottobre e il 1° novembre, presso la Corte dei Miracoli, si potrà assistere a conferenze, docufilm, letture drammatizzate, spettacoli teatrali e aperitivi a tema.
Saranno due giorni per conoscere e approfondire  le figure di queste donne perseguitate nel corso dei secoli. La manifestazione consiste appunto in incontri accademici di approfondimento sul tema, letture drammatizzate e spettacoli teatrali. Inoltre nella proiezione di un film di attendibilità storica sul fenomeno delle cosiddette streghe e la presentazione di un documentario sulla loro persecuzione a Milano dal XIV al XVII secolo.

PERCHE’ IL 31 OTTOBRE? Il 31 ottobre è la festa di “Semhain” che segnava il Capodanno celtico (la notte in cui i vivi potevano comunicare coi morti) e coincide anche con la moderna festa di Halloween, importata dall’America. Fra le maschere più utilizzate ricorre la caricatura della strega diabolica (mantello nero, naso aquilino, scopa e cappellaccio). Contro questo stereotipo, il festival StregaMi vuole arricchire la festa della sua verità storica, “riformandola”. Infatti la lugubre figura esorcizzata ad Halloween in forma goliardica, in realtà non è mai esistita: questo “falso” risale alla seconda metà del XV secolo quando si diede forma teologica e realtà giuridica a una nuova forma di devianza, l’eresia delle adoratrici di Satana.
Donne spesso dotate di carisma informale, come guaritrici, levatrici, signore delle erbe, indovine e maghe furono trasformate d’autorità in creature del demonio.

UN MONUMENTO ALLE VITTIME DELLA CACCIA ALLE STREGHE
La caccia alle streghe è una realtà storica innegabile che ha avuto come conseguenza la morte di centinaia di migliaia di donne in tutta Europa. Milano ha avuto un importanza particolare nell’espandersi di questo fenomeno. Non tutti sanno che proprio qui, nella nostra città, infatti, viene codificata la presunta relazione della cosiddetta strega con il diavolo, ovvero la figura della strega diabolica contro cui si pronunceranno l’Inquisizione e il braccio secolare.
Eppure non esiste targa, né monumento a ricordo delle numerose esecuzioni milanesi. Tra le varie finalità del festival StregaMi c’è appunto quella di colmare questa mancanza, come è già stato fatto in alcuni paesi europei. Milano è oggi una città cosmopolita, in prima fila nell’accoglienza e baluardo contro l’intolleranza e quindi ideale capofila di una iniziativa di memoria storica a livello europeo, come in passato lo è stata in numerose altre occasioni. L’obiettivo è la realizzazione del Monumento alle vittime della caccia alle streghe in Piazza Vetra, luogo dove storicamente è avvenuto il maggior numero di esecuzioni.
L’apposito Comitato “per la memoria delle vittime della caccia alle streghe”  ha indetto un concorso presso il Liceo Artistico Caravaggio di Milano per la selezione di bozzetti e modelli tridimensionali. A fronte di 70 progetti realizzati ne sono stati premiati 7. Uno di questi verrà scelto come progetto definitivo, in base a parametri artistici, ma anche tecnico urbanistici e la sua realizzazione sarà diretta dallo scultore milanese Vincenzo Balena.

PROGRAMMA:
Giovedì 31 OTTOBRE
-ore 19.00-20.00: CONFERENZA del Professor PAOLO PORTONE
-ore 20.00: APERITIVO A TEMA
-ore 20.30: DOCUFILM La genesi di un mito. L’invenzione della strega diabolica
-ore 21.30: SPETTACOLO Nel labirinto delle streghe liriche con Paola Giacometti e Gustavo La Volpe

Venerdì 1° NOVEMBRE
-ore 19.00-20.00: CONFERENZA dello scrittore VALERIO GIORGETTA, introduce il giornalista FRANCO CAPONE
-ore 20.00: APERITIVO A TEMA
-ore 20.30: DOCUFILM Cos’è la stregoneria
-ore 21.30: LETTURA drammatizzata Le streghe milanesi con Paola Giacometti e Margó Volo Presso Corte dei Miracoli Porta Genova;

Ingresso all’intero programma di una singola giornata: 15 euro
Ingresso per i soci de La Corte dei Miracoli: 10 euro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...