MILAN-LECCE: LE PAGELLE DEI ROSSONERI

210

Ecco le pagelle di Milan – Lecce.

MILAN 6
Per 60′ è un Milan convincente e bello da vedere. Pioli vede sfumare la sua prima vittoria rossonera per via della sassata di Calderoni al 92′.

DONNARUMMA 6,5
Tempestivo in un paio di uscite. Per la seconda volta in stagione neutralizza un calcio di rigore

CONTI 5 –
Ancora lontano anni luce dalla migliore condizione. In costante difficoltà, provoca il calcio di rigore che comporta il pari giallorosso.

MUSACCHIO 6
Normale amministrazione per l’argentino che non viene mai messo alla prova dagli attaccanti giallorossi .

ROMAGNOLI 6
Nulla di eccezionale ma comunque una buona partita: dalle sue parti resta sempre difficile avvicinarsi alla porta difesa da Donnarumma.

T. HERNANDEZ 7
Una freccia: il francese spinge per tutta la partita e finalmente il Milan può creare pericoli sulla corsia di sinistra

BIGLIA 5,5
Buona la prima parte di gara condita con l’assist per Calhanoglu. Macchia pesantemente la sua gara con la palla persa nel finale da cui scaturisce il gol di Calderoni

KESSIE 5,5
Spostato da Pioli come mezz’ala sinistra non eccelle come ai vecchi tempi, ma rispetto alle prime uscite stagionali, l’ivoriano mostra dei primi margini di miglioramento

PAQUETA 6,5
Sforna una giocata dopo l’altra entusiasmando i 50 mila di San Siro. Ha un calo vistoso nella ripresa: Pioli lo sostituisce al 67′.

CALHANOGLU 7,5
Trasforma i fischi iniziali di San Siro in meritati applausi. Il turco incanta con giocate e gol: è senza dubbio il giocatore che ha più giovato della cura Pioli.

SUSO 5
Lontano parente del giocatore decisivo e determinante visto nei mesi precedenti. Lo spagnolo è sempre lontano dal vivo della manovra e non viene mai messo nelle condizioni per essere pericoloso

LEAO 6,5
Pronti via ed è subito pericoloso. La difesa salentina fatica a contenerlo. Lascia il terreno di gioco nella ripresa per un acciacco fisico.

PIATEK 7 (entrato al 67′)
Il pistolero è tornato: entra e segna da attaccante vero.

KRUNIC 6 (entrato al 67′)
Entra col piglio giusto mettendosi a disposizione della squadra.

REBIC s.v. (entrato al 80′)

PIOLI 6
Un missile terra-area di Calderoni gli rovina la prima sulla panchina rossonera. Prepara bene tatticamente la gara e indovina i cambi: il suo Milan dà la sensazione di essere una squadra vera.

#ACMilan.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...