Livorno, nuova stagione di eventi al Museo della Città

Fotografia, musica, danza, letture e ospiti speciali

Livorno, nuova stagione di eventi al Museo della Città.

Con l’arrivo di settembre si apre una nuova fitta stagione di eventi al Museo della Città di Livorno: incontri legati alla fotografia, incursioni musicali, danza, ospiti speciali, visite guidate e attività per famiglie, giovani e adulti accoglieranno i diversi pubblici di cittadini e turisti alla scoperta delle due mostre temporanee allestite negli splendidi spazi degli ex magazzini oleari e del Luogo Pio, La più bella del mondo. Nave Amerigo Vespucci e Piero Gilardi. Tutto ciò che è, è nella natura.
Gli appuntamenti sono pensati e organizzati da Coop. Itinera e Comune di Livorno in collaborazione con le Coop. Agave e Culture.

Si comincia venerdì 2 settembre con una visita guidata speciale sui linguaggi della fotografia di Massimo Sestini e Maki Galimberti, che apre il calendario di iniziative legate alla mostra sulla nave Amerigo Vespucci. 

Sui temi della navigazione e dei mestieri del mare, sabato 3 settembre è prevista una tavola rotonda a cura di Carla Bardelli dal titolo Le donne e i mestieri del mare con Serena Melani, comandante di Explora 1, Monica Bellandi, Presidente Coppa Barontini e Barbara Bonciani, Assessora al Porto.

Tre appuntamenti all’insegna della musica vedono invece la collaborazione di Filippo Ceccarini alla tromba (sabato 10 settembre), Federico Rovini al pianoforte (sabato 17 settembre) e insieme alla cantante Silvia Pantani (domenica 18 settembre) per tre originali visite guidate che si aggiungono a quelle a orario fisso del weekend.

Sabato 24 settembre una conferenza con alcuni membri dell’equipaggio del Vespucci a cura di Carla Bardelli getterà luce sull’affascinante “mondo parallelo” della vita in mare, mentre nelle domeniche successive (25 settembre, 2, 16 e 23 ottobre) quattro appuntamenti teatralizzati per famiglie ci faranno conoscere da vicino quattro grandi esploratori: Robert Dudley, Amerigo Vespucci, Cristoforo Colombo e Marco Polo.

Si rinnova inoltre per il Museo della Città l’adesione al FAMU – GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO con Diversi ma uguali… e uniti sotto una stessa bandiera che declina sui temi della mostra sia una divertente visita guidata che un laboratorio per famiglie.

La varietà di linguaggi e generi utilizzati dai fotografi professionisti di oggi sarà l’oggetto di quattro incontri con autori di ambito e generazione differenti: Laura Lezza porterà una testimonianza sulle immagini di reportage (martedì 27 settembre), mentre il mare è al centro delle fotografie di Biancamaria Monticelli (sabato 15 ottobre) e infine Francesco Levy illustrerà i temi della sua ricerca autoriale (venerdì 21 ottobre).

Un happening per la città con ospiti illustri, Vespucci in Porto (sabato 22 ottobre), curato da Carla Bardelli, unirà poi la visita in mostra alla visione della nave, così come un suggestivo tour in battello, con partenza dagli Scali Novi Lena, verrà messo in calendario nei giorni in cui la nave scuola approderà nuovamente a Livorno.

Varietà di linguaggi e ampio respiro contraddistinguono anche gli eventi legati alla mostra Piero Gilardi. Tutto ciò che è, è nella natura che si aprono sotto il segno dell’arte coreutica con la danza di ricerca di Claudia Caldarano (venerdì 16 settembre), protagonista della performance Sul rovescio negli ambienti della Chiesa del Luogo Pio.

Sabato 8 ottobre, in occasione della Giornata del Contemporaneo 2022 promossa da AMACI (Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani) una visita guidata speciale intitolata Gilardi e l’ambiente “incontaminato” declinerà i contenuti della mostra sul filo conduttore dell’ecologia e sostenibilità in linea con le altre istituzioni aderenti al circuito.

Venerdì 14 ottobre saranno invece le atmosfere della beat generation a dare ulteriore colore al percorso tra i Tappeti-Natura, grazie alle letture in mostra di Aldo Galeazzi.

Il programma, come nel caso della mostra sull’Amerigo Vespucci, è completato dalle visite guidate a orario fisso tutti i sabato e domenica (alle ore 20:00 e 21:00) che permettono di conoscere da vicino le due mostre ospitate.

MANIFESTO 70X100.indd

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...