fbpx
CAMBIA LINGUA

La Spezia, al Teatro Civico “Pour un oui ou pour un non” di Nathalie Sarraute

Per la stagione di prosa, martedì 11 e mercoledì 12 aprile va in scena uno spettacolo di produzione Compagnia Orsini-Teatro de Gli Incamminati in collaborazione con il Centro Teatrale Bresciano

La Spezia, al Teatro Civico “Pour un oui ou pour un non” di Nathalie Sarraute.

 

Si chiude con due decani del teatro italiano, Umberto Orsini e Franco Branciaroli, la Stagione di Prosa 2022-23 al Teatro Civico della Spezia. Martedì 11 aprile alle 20.45 (in replica mercoledì 12, sempre alle 20.45) andrà in scena Pour un oui ou pour un non (Per un sì o per un no), di Nathalie Sarraute, per la regia, scene e costumi di Pierluigi Pizzi, una produzione firmata Compagnia Orsini-Teatro de Gli Incamminati in collaborazione con il Centro Teatrale Bresciano.

Orsini e Branciaroli chiuderanno anche la rassegna Foyer – Teatro Civico al Pin e incontreranno il pubblico al PIN mercoledì 12 aprile alle 18, insieme al Direttore artistico del Teatro Civico Alessandro Maggi.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

 

La commedia di Nathalie Sarraute, una delle più importanti scrittrici francesi della seconda metà del Novecento e che ha occupato un posto importante nell’alchimia tra teatro dell’assurdo e teatro del quotidiano, mette al centro della scena la forza delle parole in una ragnatela di incomparabile abilità. Due amici che si ritrovano dopo un non motivato distacco si interrogano sulle ragioni della loro separazione e scoprono che sono stati i silenzi tra le parole dette e soprattutto le ambiguità delle “intonazioni” a deformare la loro comunicazione aprendola a significati multipli e variati.

Ogni “intonazione” può essere variamente interpretata dalla disposizione d’animo di chi l’ascolta. Questo è il tema centrale di Pour un oui ou pour un non, titolo che si può semplicemente tradurre con “Per un sì o per un no” ma che in realtà significa molto di più e che nella nostra lingua ha solo un’apparente valenza speculare.

La traduzione corretta del titolo, invece di Per un sì o per un no, sarebbe stata forse Per un nonnulla: la pièce è in effetti la storia di come un’amicizia possa rompersi per un nonnulla. Per un sì o per un no è quel nulla che può cambiare tutto, quel nonnulla che provoca lacerazioni profonde, ferite insanabili.

La prosa della Sarraute, nella sua complessità, è un banco di prova per due manipolatori della parola quali Branciaroli e Orsini che si ritrovano sulla scena dopo tanti anni per dare vita con la loro abilità al terribile gioco al massacro che la commedia prevede.

 

Info e biglietti: Botteghino Teatro Civico La Spezia (ingresso da via Carpenino) – orari di apertura: dal lunedì al sabato ore 8.30/12, il mercoledì anche dalle 16 alle 19 – tel. 0187-727521 – email: info@teatrocivico.it

La Spezia, al Teatro Civico “Pour un oui ou pour un non” di Nathalie Sarraute

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×