fbpx
CAMBIA LINGUA

Bologna: si dà oggi il via alla prima edizione del festival “La città delle donne”.

La città delle donne, da oggi la prima edizione del festival. Fino al 22 ottobre talk, incontri, workshop e performance per promuovere nuovi spazi urbani accoglienti e democratici, pensati sulle esigenze delle donne e di tutte le minoranze.

Bologna: si dà oggi il via alla prima edizione del festival “La città delle donne”.

Arriva a Bologna la prima edizione de La città delle donne, il festival per ragionare su come progettare e costruire spazi urbani accoglienti e democratici, pensati sulle esigenze delle donne e di tutte le minoranze. La tre giorni si terrà fino al 22 ottobre tra Sala Tassinari a Palazzo d’Accursio e Fondazione Barberini, in via Mentana 2.
Con oltre venti ospiti, quattro talk, tre workshop e due performance,

La città delle donne proverà a ragionare su come promuovere e incentivare la cultura della diversità e dell’inclusione, condividendo buone pratiche e competenze, affinché siano messe a disposizione di tutte e di tutti per diventare patrimonio comune.
Il festival nasce dalla collaborazione tra l’associazione SpostaMenti, la cooperativa sociale Open Group e Fondazione Barberini, tre realtà che da tempo e, in modi diversi, lavorano sui temi della parità di genere.

La città delle donne è realizzato grazie al contributo del Comune di Bologna con il sostegno di Camst, Day, Fondazione Unipolis, Gruppo Hera, Legacoop Bologna e Publics ICC, in collaborazione con il Patto per la lettura di Bologna. La direzione artistica del festival è a cura di Laura Gramuglia in collaborazione con Elena Leti.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Da oggi, venerdì 20 ottobre il festival aprirà nella sede della Fondazione Barberini con un omaggio a Mirella Bartolotti, la prima donna a essere nominata assessora nel Comune di Bologna, nel 1956, con delega ai problemi delle donne e figura ispiratrice di questa prima edizione. Alle 17 interverranno per i saluti istituzionali la vicesindaca Emily Clancy, l’assessora ai Fondi europei Anna Lisa Boni e Simona Lembi, responsabile del Piano per l’uguaglianza della Città metropolitana.

Chiuderà la prima giornata alle 17:30 il talk dedicato all’età delle donne e alle possibili prospettive oltre la vita produttiva e riproduttiva. A parlarne l’attrice e regista Angela Malfitano, la sessuologa Sara Padovano e Maria Caterina Manca, presidente del Consiglio comunale e consigliera nazionale dell’Associazione Italiana Donne Medico.

Sabato 21 ottobre, in sala Tassinari, i lavori inizieranno alle 9:30 con una riflessione sul ruolo delle donne nella riqualificazione urbana. Interverranno, tra gli altri, la vicesindaca Emily Clancy, l’assessore ai Lavori pubblici Simone Borsari ed Erika Capasso, presidente di Fondazione Innovazione Urbana.
Nel talk delle 15 si parlerà invece di benefici finanziari e sociali della parità di genere. Interverranno, tra gli altri, Rita Monticelli, consigliera comunale e coordinatrice del master Gemma, e Simona Lembi.

Gli eventi sono gratuiti. È possibile prenotare il proprio posto su Eventbrite: https://www.eventbrite.it/cc/la-citta-delle-donne-2719359.
Prenotazione consigliata per i talk e obbligatoria per i workshop (posti limitati).

Bologna: si dà oggi il via alla prima edizione del festival “La città delle donne”.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×