fbpx

A Davide Frattesi del Sassuolo e Alice Parisi della Fiorentina il Premio Bulgarelli per la stagione 2022-2023: la cerimonia di assegnazione a Bologna

Bonaccini: “Promuoviamo valori fondamentali nel nome di un grande campione, dentro e fuori dal campo di gioco”. Premiati anche Luciano Spalletti (miglior allenatore Serie A maschile), Alessandro Spugna (miglior allenatore Serie A femminile) e Daniele Orsato, miglior arbitro.

A Davide Frattesi del Sassuolo e Alice Parisi della Fiorentina il Premio Bulgarelli per la stagione 2022-2023: la cerimonia di assegnazione a Bologna.

Davide Frattesi del Sassuolo e Alice Parisi della Fiorentina. Sono il vincitore e la vincitrice – rispettivamente miglior mezzala della massima serie di calcio maschile e di quella femminile – del Premio Bulgarelli 2022-2023.

Oggi a Bologna, nella Biblioteca Sala Borsa, si è svolta la cerimonia in ricordo del grande centrocampista rossoblù, figura carismatica negli anni che videro il Bologna FC vincere lo scudetto del 1964, e protagonista della Nazionale con la quale vinse il Campionato europeo nel 1968.

Altri riconoscimenti sono andati a Luciano Spalletti, miglior allenatore Serie A maschile; Alessandro Spugna, miglior allenatore Serie A femminile; e Daniele Orsato, miglior arbitro.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Alla cerimonia di assegnazione dei premi, presentata da Luigi Colombo e Gianni Grazioli, hanno partecipato il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, l’assessore allo Sport del Comune di Bologna, Roberta Li Calzi, e il presidente dell’Associazione calciatori, Umberto Calcagno.

“Oggi è una giornata di festa per lo sport e in particolare per il calcio italiano- afferma il presidente Bonaccini- che si intreccia al ricordo di un suo grande protagonista, Giacomo Bulgarelli. Il fantastico numero 8 che portò al Bologna FC il settimo scudetto, tanto amato dalla città per la fedeltà alla maglia e per la sua figura di campione, non solo in campo”.

“Il premio a lui intitolato parla molto di Emilia-Romagna- prosegue Bonaccini-, una terra di sport dove i grandi eventi contribuiscono a farne una vetrina internazionale, in ogni disciplina. I valori dello sport che oggi celebriamo attraverso gli sportivi premiati, cui vanno i miei complimenti, sono quelli che sosteniamo anche come Regione e che hanno alla base l’inclusione, la socialità, il rispetto delle regole e dell’avversario, salute e corretti stili di vita”.

“Il premio Bulgarelli- ha affermato il presidente dell’Associazione Italiana Calciatori Umberto Calcagno- è il ricordo di uno dei soci fondatori della nostra Associazione, una persona che si è sempre spesa per gli altri in tutti gli ambiti della sua vita; anche quest’anno, lo abbiamo assegnato alle eccellenze del nostro mondo, nei comportamenti dentro e fuori dal campo”.

La giuria è presieduta da Fabio Capello ed è composta da Luigi Colombo, Roberto Mancini, Sandro Mazzola, Gabriele Oriali, Luisito Suarez, Sergio Campana, dal presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Calcagno, dal direttore generale AIC, Gianni Grazioli, dal presidente della Lega Pro, Matteo Marani, e da altri ex campioni. Nella stagione 2021-22 aveva assegnato il Premio Bulgarelli a Sandro Tonali e Giacomo Raspadori.

Il Premio, giunto alla decima edizione, è promosso dall’Associazione Giacomo Bulgarelli e dall’Associazione Italiana Calciatori (AIC), con il sostegno della Regione Emilia-Romagna.

A Davide Frattesi del Sassuolo e Alice Parisi della Fiorentina il Premio Bulgarelli per la stagione 2022-2023: la cerimonia di assegnazione a Bologna

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×