fbpx
CAMBIA LINGUA

Verona, litigano in piazza Risorgimento, poi aggrediscono i poliziotti intervenuti per fermarli

Verona, hanno attirato l’attenzione dei passanti che, testimoni della furiosa lite in atto, hanno chiamato la Polizia. È così che, ieri mattina, i due uomini trovati, dagli agenti delle Volanti, a fronteggiarsi in piazza Risorgimento si sono messi nei guai.

Entrambi sono stati raggiunti dai poliziotti intorno alle 9.30, dopo ben 4 segnalazioni giunte simultaneamente alla Centrale Operativa della Questura; e, non appena si sono resi conto della presenza degli agenti, hanno indirizzato contro di loro l’aggressività che, fino a quel momento, stavano sfogando colpendosi reciprocamente.

L’atteggiamento litigioso, accentuato dall’evidente abuso di bevande alcoliche, è costato loro l’arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nonostante l’evidente impossibilità di ribellarsi, tutti e due, anche nel corso del tragitto verso gli Uffici di Lungadige Galtarossa, hanno continuato a dare in escandescenze e ad insultare l’equipaggio. Allo stesso modo, una volta raggiunta la Questura, hanno tentato, invano, di impedire ai poliziotti di svolgere gli accertamenti necessari ad identificarli.

A seguito delle verifiche effettuate dagli agenti delle Volanti, i due uomini – l’uno di 38, l’altro di 28 anni, entrambi gravati da precedenti – sono comparsi davanti al giudice che, nella mattinata odierna, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei loro confronti la misura cautelare dell’obbligo giornaliero di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×