Varese, scatenano una rissa per motivi sentimentali

Varese, al termine degli accertamenti condotti dagli Agenti del Settore Polizia di Frontiera di Luino, relativi alla rissa avvenuta nei pressi di un bar sul lungolago di Lavena Ponte Tresa, la notte del 30 maggio scorso, sono stati individuati quattro uomini coinvolti nel tafferuglio.

Si tratta di un diciannovenne residente a Cadegliano Viconago, di un ventunenne residente a Marchirolo, di un ventisettenne residente a Lavena Ponte Tresa e di un cinquantaseienne residente a Cremenaga.

A scatenare la rissa, che ha visto affrontarsi due contrapposti gruppi di giovani, sarebbero state questioni sentimentali. Nonostante la scarsissima collaborazione dei partecipanti allo scontro, gli Agenti hanno potuto ricostruirne i fatti salienti grazie ad alcune testimonianze, ai filmati di videosorveglianza urbana ed ai riscontri presso gli ospedali della zona (dove i partecipanti alla rissa sono stati curati per le leggere lesioni riportate).

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

Gli Agenti erano intervenuti richiamati dagli schiamazzi e dalla confusione mentre si trovavano nei pressi del valico di frontiera per i controlli di competenza, ed avevano faticato non poco a calmare gli animi dei presenti ed interrompere la rissa. I quattro responsabili del reato sono stati denunciati in stato di libertà. A tutti loro è stata anche elevata la contravvenzione amministrativa perché privi della mascherina protettiva obbligatoria per il contrasto alla diffusione del coronavirus Covid-19.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...