fbpx
CAMBIA LINGUA

Uccelli e pesci in pessime condizioni: sequestrato un centro veterinario a Vitulazio

Erano presenti barbiturici ma non c'era una giustificazione

Uccelli e pesci in pessime condizioni: sequestrato un centro veterinario a Vitulazio (Caserta).

Un medico veterinario è stato denunciato in stato di libertà per detenzione di sostanze stupefacenti e maltrattamento di animali.

È accaduto nel comune di Vitulazio, in provincia di Caserta, dove i carabinieri della locale Stazione, unitamente a quelli del Nucleo Antisofisticazione e Sanità di Caserta hanno effettuato un mirato controllo presso un centro veterinario con annesso esercizio commerciale di vendita al dettaglio di mangimi e toelettatura per animali domestici.

Animali in pessime condizioni

All’interno della struttura i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato, occultati in un vano ricavato in una delle pareti divisorie, 4 scatole di barbiturici ad uso umano, di cui il denunciato non è stato in grado indicarne la provenienza e di giustificarne la detenzione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Inoltre i carabinieri hanno anche riscontrato che presso il centro erano mantenuti in pessime condizioni igienico sanitarie, perché rinchiusi in spazi ristretti, con pochissima acqua e cibo, varie specie di animali, anche protette, prive di anello identificativo per la tracciabilità. In particolare, 6 tartarughe mediterranee di terra di grandi dimensioni, 100 pesci tropicali, 30 pappagalli e 16 canarini.

Sequestro

L’intera struttura veterinaria di circa 100 mq è stata sottoposta a chiusura immediata e sequestrata amministrativamente.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×