fbpx
CAMBIA LINGUA

Trieste, arrestato dopo aver conseguito bottini da 500.000 e 700.000 euro in giro per l’Europa: ai militari racconta di star andando a un appuntamento di lavoro in Spagna.

Rapidità e precisione sono le sue caratteristiche fondamentali che gli permettono di individuare l’obiettivo, sfondare la vetrina e assicurarsi orologi di marca da piazzare successivamente

Trieste, arrestato dopo aver conseguito bottini da 500.000 e 700.000 euro in giro per l’Europa: ai militari racconta di star andando a un appuntamento di lavoro in Spagna.

Rapidità e precisione sono le sue caratteristiche fondamentali che gli permettono di individuare l’obiettivo, sfondare la vetrina e assicurarsi orologi di marca da piazzare successivamente. Dissemina l’Europa con i suoi colpi, non perdendo troppo tempo tra una spaccata e l’altra. Su di lui si mettono sulle tracce le polizie europee perché i bottini sono particolarmente cospicui: 500.000 euro per 72 orologi di marca a Salisburgo in Austria e 700.000 euro per un centinaio di orologi a Copenaghen in Danimarca.

A interrompere il suo pellegrino criminale la Radiomobile di Aurisina che lo intercetta durante un controllo, mentre è alla ricerca puntuale di un nuovo obiettivo. Ai militari racconta infatti di essere in ritardo per un appuntamento di lavoro in Spagna.

I militari scoprono che l’uomo è ricercato per due mandati di arresto europei emessi dall’Austria e dalla Danimarca per furto aggravato. Rinviato l’appuntamento di lavoro, lo arrestano e lo conducono al carcere del Coroneo in attesa di estradizione.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Trieste, arrestato dopo aver conseguito bottini da 500.000 e 700.00 euro in giro per l’Europa: ai militari racconta di star andando a un appuntamento di lavoro in Spagna.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×