Rosignano Marittimo, sgominata la banda della auto: è una coppia di conviventi

Denunciati dai Carabinieri

Rosignano Marittimo (Livorno), sgominata la banda della auto: è una coppia di conviventi.

Concreto segnale di contrasto ai furti avvenuti nel comune di Rosignano da parte della Compagnia Carabinieri di Cecina. Nell’ultimo periodi erano stati denunciati diversi episodi, come riportato anche da organi di stampa e dai social, così i militari della Stazione Carabinieri di Rosignano Solvay hanno immediatamente avviato approfondite indagini per alcuni furti avvenuti all’interno di autovetture in sosta raccogliendo gravi indizi che hanno portato deferimento in stato di libertà di una coppia di livornesi di 36 e 41 anni residenti a Rosignano Marittimo. 

Le rapine

I predetti sono accusati di aver perpetrato, tra i mesi di luglio e ottobre, otto furti sulle autovetture in sosta nella frazione di Solvay, tutti portati a termine con lo stesso modus operandi: il 36enne, già gravato da diversi precedenti di polizia, con la collaborazione della convivente 41enne, anch’ella censurata, mediante l’utilizzo di un dispositivo elettronico, riusciva ad aprire le autovetture e ad impossessarsi di tutto ciò che di valore era presente all’interno (monete, autoradio, occhiali da sole), refurtiva in parte è stata già recuperata e verrà restituita ai legittimi proprietari. 

La refurtiva

Nel corso delle indagini i Carabinieri della Stazione di Rosignano Solvay hanno anche recuperato altra refurtiva pertanto la coppia è accusata dei reati di furto aggravato e continuato in concorso per 8 furti su autovettura e di ricettazione riconducibile ad ulteriori 7 furti avvenuti sempre nell’area di Rosignano.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...