Rimini, sferra calci e pugni ad un poliziotto: arrestato un 20enne

Rimini, nel pomeriggio di ieri, la Polizia di Stato di Rimini, ha tratto in arresto, un giovane di origine tunisina di 20 anni, irregolare sul Territorio Nazionale per resistenza, violenza e lesioni a P.U.. Alle ore 14.30 circa, nei pressi di questo Centro Storico, personale del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, aggregato in supporto alla Questura di Rimini, procedeva al controllo del 20enne, che spontaneamente mostrava loro un coltello, occultato nelle tasche dei propri pantaloncini.. Accompagnato presso gli uffici della Questura, al fine di accertare la sua esatta identificazione, in quanto privo di documenti identificativi, il soggetto tentava di darsi alla fuga, ma veniva immediatamente bloccato dagli agenti. All’interno dei locali, il giovane metteva in atto una condotta isterica, sferrando prima delle testate contro le porte degli Uffici, poi calci e pugni nei confronti di un poliziotto. Prontamente bloccato, veniva tratto in arresto, in attesa del rito direttissimo previsto nella mattinata di oggi. Il poliziotto intervenuto nelle fasi dell’arresto, a seguito delle lesioni riportate, veniva successivamente refertato dal locale Pronto Soccorso, con una prognosi di 4 giorni.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...