Ragusa, arrestato un 33enne responsabile dello spaccio sul litorale, sorpreso con la droga e 4mila euro in contati

Ragusa, nella mattinata di mercoledì 11 agosto, i Carabinieri della Stazione di Santa Croce Camerina, con il supporto dei militari della Compagnia di intervento operativo del 12° reggimento “Sicilia” e di un’unità cinofila di Nicolosi, hanno effettuato delle perquisizioni domiciliari tra Santa Croce e Marina di Ragusa al fine di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti nella zona, interessata in questi giorni di ferie da una moltitudine di turisti di tutte le età. Durante l’operazione, che ha visto coinvolti complessivamente più di una decina di militari, i Carabinieri hanno perquisito l’abitazione di B.D., trentatreenne ragusano, nella cui disponibilità sono stati rinvenuti 26 grammi di marijuana all’interno di due barattoli in vetro occultati in posti diversi all’interno dell’abitazione e 5 grammi di cocaina pura, insieme a sostanze da taglio e materiale per il confezionamento, elementi inequivocabili della destinazione alla vendita a terzi della sostanza stupefacente. In compagnia del perquisito vi era un altro soggetto che, alla vista dei Carabinieri ha tentato di disfarsi della cocaina gettandola dalla finestra, non avvedendosi però della pattuglia che si era posizionata proprio sotto per sorvegliare meglio il perimetro dell’abitazione ed evitare gesti come quello che poi si è puntualmente verificato. Il successivo approfondimento della perquisizione ha permesso inoltre di rinvenire una considerevole cifra in contanti, poco inferiore ai 4mila euro che unitamente allo stupefacente è stata posta sotto sequestro. Per i gravi indizi di colpevolezza l’uomo è stato tratto in arresto dai Carabinieri di Santa Croce che successivamente, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, lo hanno ristretto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima. Nell’ambito dei medesimi controlli è stato poi segnalato quale assuntore alla competente Autorità Amministrativa un giovane ventinovenne, anch’esso ragusano, per essere stato sorpreso in possesso di una dose di hashish per uso personale.
L’operazione, organizzata dai Carabinieri alle porte del Ferragosto, rimarca ancora una volta l’attenzione riposta nel contrasto allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti nelle località più frequentate da ragusani e non per questo periodo di vacanza e sottolinea l’attiva presenza del territorio dei militari della Compagnia di Ragusa.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...