Omicidio in viale Monza, in manette il padrone di casa

550

È stato ucciso con diverse coltellate alla gola nel suo appartamento di viale Monza 101 nella notte tra il 5 e il 6 agosto. Milad Gerges, egiziano regolare con un lavoro da muratore, è stato trovato in un lago di sangue sul ballatoio davanti alla porta di casa che divideva con altri quattro connazionali. Una lite finita male il motivo del litigio, ripreso dalle telecamere, che ha poi condotto la Polizia ad arrestare già il giorno dopo il responsabile. Si tratta di un egiziano di 47 anni, proprietario dell’appartamento e compagno di stanza della vittima, mentre un’altra persona è  indagata per concorso in omicidio. La ricostruzione degli agenti si è basata soprattutto sulle immagini di una telecamera interna alla palazzina che mostrano l’aggressione, nata da una lite per motivi personali, cominciata all’interno dell’appartamento e poi conclusa sul ballatoio dove è stato trovato Milad.A chiamare il 118 era stato proprio il suo aguzzino.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...