Inscenano una truffa al gioielliere e lo rapinano, presi

597

Avevano prima inscenato una compravendita di pietre preziose e gioelli poi hanno rapinato con tanto di pistola un gioielliere in pieno centro, in via Santa Maria Fulcorina. Un episodio accaduto alcune settimane fa, per cui la  Polizia di Stato del Commissariato Centro  ha arrestato quattro insospettabili (un uomo e una donna di 46 anni, un 53enne e un 33enne) per rapina aggravata in concorso. Tutto è seguito alla denuncia sporta lo scorso 19 luglio dall’orafo nei confronti di uno dei soggetti, che si erano presentati come intermediari per il commercio estero di gioielli riservato a clientele facoltose.
L’imprenditore è stato dapprima raggirato con l’esibizione di un assegno che avrebbe dovuto fungere da garanzia per l’intermediazione commerciale e, successivamente, rapinato di vari gioielli per un valore totale di circa 50.000 euro.  L’attività investigativa ha permesso agli agenti del Commissariato Centro di ricostruire un quadro accusatorio che ha visto il concorso tra i quattro soggetti arrestati, sia nella fase del raggiro della vittima che nella condotta predatoria della rapina.  Nei primi giorni di luglio i 4 destinatari dell’ordinanza hanno compiuto la rapina: all’interno del laboratorio di preziosi si è  presentato uno dei quattro malviventi che, prima, ha minacciato l’imprenditore e, in un secondo momento, poggiando una pistola sul
bancone, ha costretto il gioielliere a consegnargli tutta la merce esposta. La refurtiva asportata era composta di diversi gioielli in oro e varie leghe, con diamanti e pietre preziose del valore di circa 50 mila euro. E ora si spera di recuperarla.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...