fbpx
CAMBIA LINGUA

Omicidio Giuseppe Iacone: va in carcere uno dei colpevoli

L'uomo è condannato a 18 anni e 8 messi

Omicidio Giuseppe Iacone: va in carcere uno dei colpevoli

Il personale della Polizia di Stato in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Pesaro e Urbino, nella mattina del 13 luglio 2023, ha eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Napoli nei confronti di un cittadino di origini campane di 41 anni,

Infatti è divenuta esecutiva la sentenza della Corte di Assise d’Appello di Napoli, che lo ha condannato per concorso in omicidio, aggravato dal fine di agevolare l’associazione mafiosa.

L’omicidio di Giuseppe Iacone

Invero, il 28 maggio 2004, nella località di Portici, su ordine dei vertici del clan camorristico “Clan Vollaro”, cui apparteneva, aveva concorso, insieme ad altri appartenenti, nell’omicidio di Iacone Giuseppe.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

L’uomo, al momento dell’esecuzione dell’ordine emesso dal giudice, si trovava per tale causa in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione sita in Fano. Dovrà, dunque, continuare a scontare la pena, statuita in 18 anni e 8 mesi di reclusione, in carcere.

Il trasferimento a Fano

Lo stesso, già da tempo, sin dalla prima carcerazione nel 2004, si trovava in territorio pesarese. In particolare, si era stabilito, nei periodi di libertà, dapprima, nel Comune di Fano e, successivamente, nel comune di Cartoceto.

Infine, aveva trascorso, dal 2019 ad oggi, l’ultimo periodo in regime di arresti domiciliari nuovamente nel Comune di Fano.

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×