Milano riparte dalla cultura, ma con calma

Al grido, ed hastag di Milanoriparte si riprende e pian piano si riapre la cultura. Da lunedì 2 marzo infatti è prevista la riapertua, con turisti contingentati delò Duomo e poi pian piano dei  musei civici, assicura Palazzo Marino. nel fratttempo molti si organizzano con lo streaming.

La Cineteca, ad esempio, ha reso disponibili gratuitamente in streaming tutti i film d’epoca restaurati del suo archivio e quindi oltre 15 mila persone, contro le abituali 500 si sono iscritte al sito.  La Pinacoteca di Brera ha messo online il suo primo «backstage», una sorta di visita virtuale dietro le quinte in cui un custode racconta la scuola di colorito e del disegno. L’idea del direttore James Bradburne è postare ogni giorno sui social una storia diversa per spiegare quadri o leggere favole custodite alla Biblioteca Braidense. La Iulm guidata da Gianni Canova ha annunciato che se la chiusura dovesse protrarsi, gli studenti dal 9 marzo avranno le lezioni in streaming, allo stesso orario previsto dal calendario «normale». E anche il Politecnico riparte con le lezioni a distanza per dieci corsi di studio: saranno coinvolti 120 docenti e 2.500 studenti. Il Museo della Scienza e della tecnologia lancia l’iniziativa #Storieaportechiuse, ovvero video per svelare i «segreti del museo» e le storie come la nascita dell’Amuchina. Il tutto in attesa della riapertura a scacchiera delle scuole e soprattutto di cinema e teatri che hanno perso 10 milioni di euro di incassi in questi giorni.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...