MILANO, DONNE, DETERMINATE E COMBATTIVE: ECCO LE CHARLIE’S ANGELS DI MILANO

863

Sono tutte donne, tra i 25 e i 40 anni, determinate, combattive e soprattutto con il dono dell’intuito e della curiosità. Questa è la caratteristica della prima agenzia di investgazioni al femminile di Milano, la Firstnet fondata da Valentina Tarricone, figlia “d’arte” di Aldo notissimo investigatore barese. In pratica dele vere e proprie Charlie’s Angels in salsa meneghina con tanto di Charlie che aleggia u di loro. Ad avere l’idea è stata proprio Valentina, oggi 37 anni, avvocato.

Barese doc, la giovane ha frequentato master all’estero e ha lavorato negli uffici legali di grandi aziende prima di decidere di mettersi in proprio. «Questo progetto nasce dal fatto che di investigazioni abbiamo respirato l’aria in casa sin da piccole sia io che mia sorella Simona che lavora con me – ha raccontato – mio papà da ex carabiniere aprì un’agenzia a Bari oggi punto di riferimento anche per casi importanti come quello di Sarah Scazzi o dei gemellini di Gravina…Ma no n è solo questo con First Net abbiamo voluto omaggiare il lavoro dei miei ma anche distaccarcene visto che ci occupiamo anche molto di aziende, concorrenza sleale e casi di minori e violenze sulle donne».

All’inizio Valentina era sola n ufficio a fare da segretaria, consulente, stagista. Adesso ci sono 4 consulenti, un addetto pr, ufficio stampa e una decina di operativi, solo a Milano. In maggioranza donne. «Se per alcuni le investigazioni sono solo quelle dei film di Magnum P.I., per me e mia sorella Simona, oggi Amministratore Unico di FIRSTNet, sono state parte della nostra infanzia – ha aggiunto – Mia mamma pedinava, durante la gravidanza, affiancata a mio padre, nascosta nel Fiorino Fiat con i vetri oscurati.

Molte volte mentre si era a tavola mio padre doveva scappare per una chiamata improvvisa. Per un periodo siamo andate a scuola con la macchina blindata. Oggi io e mia sorella, con l’aiuto delle nostre colleghe, ci occupiamo di diversi casi: dal tradimento del coniuge, al controllo dei minori, alla concorrenza sleale dell’ex dipendente, all’assenteismo per falsa malattia.

Sempre di più si ha la necessità di conoscere la verità su qualcuno, sia questo il nostro partner lavorativo o di vita. Spesso all’esito di un’indagine vengono a galla profili di persone completamente diverse da quanto ci si aspettava». Per esempio? «In questo momento stiamo seguendo diversi casi di infedeltà aziendale di dipendenti che si appropriano degli incassi e di dipendenti in malattia che vanno a sciareNon mancano i casi di tradimento coniugale, anche solo virtuale, sempre più diffusi tra coppie giovani appena sposate, insomma anche i tradimenti sono cambiati». Tra i progetti quello di istituire un albo di investigatori con gratuito patrocinio dello Stato per chi non può permettersi le tariffe di un’agenzia ma ne ha bisogno, e poi già costituito ma in approfondimento un Nucleo Anti Setta che punta a investigare sulla presenza sempre crescente di sette sataniche. Insomma ce n’è per tutti i gusti…si fa per dire.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...