M4, partita la vestizione dei cantieri a Sant'Ambrogio

46

E’ partita la vestizione dei cantieri per la costruzione della linea 4 della metropolitana, nella futura stazione di Sant’Ambrogio. Dopo sarà la volta della copertura di De Amicis, Largo Augusto, Washington-Foppa.

In mezzo, gli inevitabili disagi e i tentativi del Comune di correggere il tiro per ridurre l’impatto negativo dei cantieri sul traffico, la viabilità e i negozi: dopo aver incontrato nelle scorse settimane cittadini e commercianti, gli assessori alla Mobilità e Ambiente Marco Granelli e al Commercio Cristina Tajani, hanno presentato un sistema di comunicazione della linea Blu. Questa terza fase di lavori servirà a ridurre i disagi nei prossimi anni, ad aprire una comunicazione diretta con la città e a raccontare cosa sta accadendo lungo i 15 chilometri del futuro percorso della M4.

Il percorso, appunto: sarà visibile lungo le coperture del cantiere alla fermata di Sant’Ambrogio.

E poi i commercianti: circondati per anni dai cantieri e privati del normale passaggio di auto, pedoni e cittadini, hanno registrato, in passato, un crollo dei ricavi che in alcuni casi ha portato anche alla chiusura. E’ successo per i lavori della M5 e sta succedendo ancora: poche settimana la Libreria Bistrò del Tempo Ritrovato di via Foppa, che si era affermata come un punto di riferimento culturale del quartiere, ha deciso di abbassare definitivamente le serrande. Il Comune ha già disposto fondi a sostegno delle attività commerciali e ora intensifica l’impegno per mitigare i disagi, con indicazioni chiare sulla presenza delle principali attività della zona: il museo, l’ospedale, la panetteria, la gioielleria, i bar, le pasticcerie, la farmacia, l’ottico etc.

“Vogliamo cantieri meno impattanti, più belli e in grado di raccontare cosa sta avvenendo sotto i piedi dei cittadini”, dichiara Marco Granelli, secondo il quale la linea blu rappresenta “un’occasione di rilancio della città ben prima del 2022 quando ‘laBlu’ collegherà Milano da Linate a San Cristoforo e trasporterà 86 milioni di passeggeri all’anno”.

Il Comune, dunque, è all’opera per contenere i disagi, aprendo un dialogo ancora più diretto con i cittadini, grazie anche al nuovo sito web, www.metro4milano.it, nel quale sarà possibile seguire l’avanzamento dei lavori, avere informazioni sulla viabilità generale e la mappatura dell’ingombro dei lavori stazione per stazione.

Nei prossimi giorni, per Natale, a ridosso dei cantieri saranno allestite delle luminarie con la doppia funzione di segnalare la presenza di attività commerciali e di servizio e di illuminare i cantieri. Filari di led azzurri, lampadari in stile impero, mantovane daranno luce ai marciapiedi di via Segneri, largo Gelsomini, via Odazio, via San Vittore, via De Amicis, corso Plebisciti, via Borgogna, corso Europa, piazza San Babila, via Cavallotti, via Foppa anche in stretta collaborazione con le associazioni di commercianti di viale Argonne, corso Concordia e via Lorenteggio.

 

Articolo di Lorenzo Giantin


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...