Via Gola. Spaccio, operazione Polizia e tre arresti.

73

Si è conclusa con tre arresti l’operazione della Polizia locale di Milano contro lo spaccio di droga a cielo aperto in via Gola a Milano.
Oltre quaranta uomini della Polizia locale, sotto la direzione del vice Comandante Paolo Ghirardi e coordinati dal Comandate Antonio Barbato, sono stati impegnati nelle varie fasi delle indagini che hanno permesso di arrestare per spaccio di stupefacenti R.F italiano di 32 anni, M. M. tunisino di 47 anni privo di documenti e O. E. S. egiziano di 48 anni regolarmente in Italia.
L’ausilio delle unità cinofile ha permesso di rinvenire le dosi di hashish nascoste in alcune fioriere in via Gola.

Nelle successive perquisizioni nelle abitazioni degli arrestati in via Borsi e in via Pichi, occupate abusivamente e di proprietà dell’Aler, sono stati rinvenuti 70 grammi complessivi di droga (cocaina, hashish e marijuana) oltre a contanti e 1.400 euro in assegni.
“Il risultato dell’operazione – spiega il Comandante Barbato – è il frutto di settimane di indagini svolte dalla Polizia locale attraverso l’osservazione delle telecamere per individuare orari e luoghi dello spaccio e sopralluoghi per accertare le modalità dello scambio della droga. Solo dopo queste verifiche abbiamo deciso di intervenire con un’attività di controllo e repressione dello spaccio in via Gola”.
“Via Gola, via Pichi e via Borsi a Milano sono da anni crocevia di spaccio a cielo aperto senza ritegno, aggravato dal degrado dei palazzi che le circondano – aggiunge Carmela Rozza, assessore alla Sicurezza del Comune di Milano – dove i cittadini convivono da troppo tempo con la micro criminalità diffusa che incide pesantemente sulla qualità delle loro vita e sulla loro percezione di insicurezza. Il nostro compito è garantire la sana vivibilità della città e continueremo a intervenire fino a quando non sarà ripristinata la legalità”.

Articolo di Laura Marinaro


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 

Commenti
Loading...