fbpx
CAMBIA LINGUA

Lotta al bracconaggio nel Trapanese: sanzioni e armi sequestrate dai Carabinieri Forestali

A fronte di oltre 50 cacciatori controllati, sarebbero state accertate irregolarità in 7 diverse occasioni

Lotta al bracconaggio nel Trapanese: sanzioni e armi sequestrate dai Carabinieri Forestali.

Dall’avvio della stagione venatoria 2023/2024, i Carabinieri Forestali del Centro Anticrimine Natura di Palermo (Distaccamento di Trapani) hanno intensificato l’attività di controllo sul corretto esercizio della caccia.

A fronte di oltre 50 cacciatori controllati, sarebbero state accertate irregolarità in 7 diverse occasioni.

In 5 casi – accertati tra Salemi, Marsala e Campobello di Mazara -, sono stati sanzionate amministrativamente altrettante persone che, seppur in regola con le licenze e le autorizzazioni necessarie, avrebbero omesso di trascrivere sul tesserino venatorio la giornata di caccia. Il comportamento è sanzionato dalla legge regionale sulla caccia con una multa da 75 a 450 euro, per un totale di 2.250 euro.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

In altre due occasioni, ancora una volta nel territorio del Marsalese, i militari hanno individuato due soggetti che, sebbene anch’essi in regola con gli obblighi di legge, esercitavano l’attività venatoria utilizzando dei richiami acustici elettromagnetici. In altri termini, riproducevano mediante degli impianti di amplificazione, la registrazione del canto di alcuni esemplari di avifauna.

Questi strumenti sono vietati dalla legge, poiché agevolano enormemente la caccia di questi esemplari, atteso che la fauna viene attratta dal suono, fermandosi a pochi metri dal cacciatore.

In questo caso la legge prevede per i presunti autori di questo reato un’ammenda fino a 1.500 euro, il sequestro delle armi e la confisca dei richiami.

Le attività di controllo proseguiranno per l’intera durata della stagione venatoria e riguarderanno non solo le aree naturali protette in cui la caccia è vietata o comunque ancora più rigidamente disciplinata, ma anche il restante territorio provinciale.

cites caccia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×