fbpx

Incendio boschivo a Calvenzano, un uomo aveva dato fuoco ad alcuni pancali di legno

L'origine è quindi dolosa, scatta la multa

Incendio boschivo a Calvenzano (Firenze), un uomo aveva dato fuoco ad alcuni pancali di legno.

Ieri, militari del Nucleo dei Carabinieri Forestali di Ceppeto, in provincia di Firenze, si recavano in località Leccio nel Comune di Calenzano, a seguito della ricezione di una segnalazione incendi.

Infatti, era in corso un incendio classificato boschivo di tipo radente, a ridosso di un bosco ceduo di specie quercine.

Incendio colposo o doloso?

I Carabinieri forestali svolgevano dunque una ricognizione dell’area percorsa dalle fiamme, procedendo ad effettuare il rilievo della stessa con strumentazione GPS in dotazione, pari a 1005 metri quadrati.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Le indagini avviate, finalizzate alla ricostruzione dell’origine dell’evento, si avvalevano del “metodo delle evidenze fisiche” (MEF), che consente di capire l’evoluzione di un incendio forestale attraverso la “lettura” e lo studio delle tracce o segni che il fuoco nel suo passaggio ha lasciato sulla vegetazione e determinarne il punto d’origine.

Tutte queste attività mirano soprattutto a classificare la causa dell’incendio, se colposa o dolosa.

Incendio doloso

Dall’ analisi della forma dell’area, e con la collaborazione del Capo Squadra dei Vigili del Fuoco, tra i primi ad arrivare sul posto, i Carabinieri forestali hanno individuato il punto di insorgenza dell’incendio, ricadente al margine di una civile abitazione, ovvero un cumulo di residui lignei – in particolare, pancali in legno -dato a fuoco.

Da quanto accertato è emerso che un soggetto, di origine straniera, aveva acceso un fuoco per smaltire residui lignei, pratica già eseguita nei giorni precedenti, e che a causa del vento dava origine all’incendio di cui trattasi.

La sanzione

La persona che è stata identificata è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria per Incendio Boschivo Colposo; gli è stata contestata anche una sanzione amministrativa, in applicazione della Legge Regionale Toscana, di € 240,00.

 

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×