fbpx
CAMBIA LINGUA

Ha il divieto di avvicinarsi alla ex, ma la aspetta fuori dalla caserma dei Carabinieri: un arresto per stalking a Trieste

Messaggi e telefonate che erano diventati una vera e propria persecuzione

Ha il divieto di avvicinarsi alla ex, ma la aspetta fuori dalla caserma dei Carabinieri: un arresto per stalking a Trieste.

Nella serata di giovedì 5 ottobre, i Carabinieri della Stazione di Trieste hanno tratto in arresto un 36enne per il reato di stalking, commesso nei confronti di una donna residente in città.

La ragazza aveva denunciato all’inizio dell’estate una serie di episodi che andavano avanti ormai da alcuni mesi: numerosi messaggi e telefonate che erano diventati una vera e propria persecuzione, con un atteggiamento assillante, possessivo e prevaricatore che l’aveva costretta a chiudere qualsiasi tipo di relazione con l’uomo e a modificare le proprie abitudini per non incontrarlo.

In seguito alla denuncia di questi reiterati comportamenti persecutori, i militari dell’Arma avevano notificato al 36enne il “divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai luoghi da lei frequentati” emesso dal gip del Tribunale di Trieste.

Segui La Milano sul nostro canale Whatsapp

Nonostante questa misura, il giovane aveva continuato a seguire ed importunare la donna, violando quindi questo primo provvedimento emesso dall’Autorità Giudiziaria. Già nel pomeriggio di mercoledì 4 ottobre, infatti, l’aveva aspettata fuori dalla caserma di via dell’Istria.

I Carabinieri sono quindi intervenuti, arrestando l’uomo per il reato di “violazione dei provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria”, per poi tradurlo presso la sua abitazione in regime di arresti domiciliari.

Concordando con le risultanze investigative prodotte dai militari dell’Arma, la dottoressa Baldovin della Procura ha richiesto al gip del Tribunale di Trieste un’ulteriore misura cautelare che quest’ultimo ha concesso e a cui i carabinieri hanno dato esecuzione nella giornata del 5 ottobre scorso. L’uomo è stato posto nuovamente agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, per evitare nuove condotte moleste nei confronti della vittima.

Arresto carabinieri_1 copia

Riproduzione riservata © Copyright La Milano

×