Genova, beccato a rubare in appartamento fugge tra i boschi

Fermato un 30enne

Genova, beccato a rubare in appartamento fugge tra i boschi.

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato, ieri sera, un 30enne per il reato di furto in abitazione. 

Il giovane, approfittando dell’assenza dei proprietari di un appartamento di via Dodecaneso, si è arrampicato sul terrazzo e, dopo aver forzato la tapparella della finestra, è entrato all’interno della casa per poi rovistare in ogni stanza. Il tutto però è stato visto, con minuziosa attenzione, da una vicina di casa che ha chiamato la Polizia.

Intervento della Polizia

La velocità dell’arrivo degli agenti dell’UPGSP ha consentito loro di vedere il ladro saltare giù dal terrazzo per poi darsi alla fuga. A quel punto gli operatori lo hanno inseguito a piedi inoltrandosi all’interno di una boscaglia che da Albaro conduce sino alla zona di San Martino.

Il rocambolesco ed estenuante inseguimento, fra arbusti e fitta vegetazione, è terminato quando il fuggitivo, incalzato dagli agenti, è finito in un punto cieco di via Lagustena.

Il 30enne, non contento, ha cercato di colpire i poliziotti ma è stato prontamente bloccato.

Refurtiva e precedenti

Il giovane, irregolare, con svariati precedenti di Polizia  e già detenuto per la stessa tipologia di reati, è stato trovato in possesso di un orologio in oro, di svariati monili preziosi e di 980 euro in contanti, risultati poi essere oggetti rubati all’interno dell’appartamento poco prima “visitato”.

 

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...