Genova, nascondevano la droga nel boschetto: due arresti

Lo spaccio in centro storico: sequestrati 9,5 kg di eroina e cocaina

Genova, nascondevano la droga nel boschetto: due arresti.

Con l’accusa di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio, la Polizia di Stato ha arrestato due senegalesi di 25 e 34 anni che, approfittando dell’esistenza di una zona boschiva alquanto impervia nelle adiacenze della loro abitazione, l’avevano adibita a nascondiglio della droga destinata a rifornire pusher che operano nei carruggi di Genova.

Gli agenti della sezione “Falchi” della Squadra Mobile da qualche giorno monitoravano, anche utilizzando telecamere, le mosse dei due arrestati che, quasi ogni notte, lontani da sguardi indiscreti, si recavano in un boschetto della zona della Val Bisagno per prevalere le quantità necessarie a rifornire gli spacciatori che operano nel centro storico genovese.

Quando gli agenti in appostamento hanno visto il più giovane dei due uscire dall’abitazione con uno zaino sulle spalle, hanno deciso di intervenire, rinvenendo all’interno della borsa circa un kg tra eroina e cocaina. La perquisizione estesa all’appartamento consentiva di rinvenire ulteriore sostanza illecita e di scoprire che i locali erano stati attrezzati per la produzione di crack.

Terminata la perquisizione dell’alloggio i poliziotti, in ausilio dei quali era sopraggiunto personale delle unità cinofile della Questura con i cani antidroga, si sono spostati nel boschetto adiacente dove hanno dissotterrato diversi barattoli contenenti panetti di cocaina ed eroina.

All’esito delle operazioni sono stati sequestrati oltre 7 kg di eroina purissima e quasi 3 kg di cocaina, dai quali sarebbe stato possibile ricavare oltre quindicimila dosi per un valore sul mercato intorno al milione di euro.

Schermata 2022-08-29 alle 18.01.43

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...