FURTO IN CASA DEL SINDACO DI MILANO BEPPE SALA

125

Il Sindaco del Comune di Milano Beppe Sala era rientrato a casa propria in zona Brera da un finesettimana in Liguria. Al rientro era subito chiaro che era successo qualcosa: la porta d’ingresso era stata scassinata con un piede di porco e dentro l’abitazione regnava il disordine. Il Sindaco Sala ha subito chiamato la polizia che ha potuto constatare l’avvenimento del furto ai danni di Beppe Sala.

Risulta difficile capire esattamente quando sia stato compiuto il furto ai danni del Sindaco di Milano: certamente nel finesettimana quando il Sindaco Sala era in Liguria per un weekend al mare, probabilmente nella notte fra sabato e domenica.

Non sono stati sottratti documenti di lavoro o computer né nulla di legato all’amministrazione della città di Milano. Sono invece scomparsi dall’abitazione oggetti vari personali e di valore fra cui un orologio Rolex. Il fatto che il ladro o i ladri si siano impossessati di oggetti personali e non di documentazioni riguardanti il lavoro di sindaco lascia pensare che non si tratti di un crimine a sfondo politico.

Con una punta di ironia il Sindaco del Comune di Milano Beppe Sala ha commentato l’accaduto “Quando succede ti dici: sono stato un po’ pirla, perché nella fretta di prendere il treno per andare in Liguria nel week-end non ho messo l’antifurto. Purtroppo, come vedete, capita anche a me” concludendo con un consiglio diretto a tutti i milanesi ovvero quello di non commettere la sua stessa imprudenza ed impostare l’antifurto in casa.

Articolo  di Daniel Bidussa

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...