Fano (PU), la Polizia di Stato denuncia una persona per danneggiamento, porto di oggetti atti a offendere e atti osceni

Personale della Polizia di Stato in servizio presso il Commissariato di P.S. di Fano ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano per i reati di danneggiamento e di porto senza giustificato motivo di oggetti atti a offendere. Allo stesso, inoltre, sono state contestate le violazioni amministrative di atti osceni in luogo pubblico e giuda in stato di ebbrezza alcolica, con contestuale ritiro della patente.

Fano (PU), la Polizia di Stato denuncia una persona per danneggiamento, porto di oggetti atti a offendere e atti osceni.

L’operazione prendeva origine dalle denunce presentate presso il Commissariato da alcuni dei proprietari di una quindicina di veicoli, lasciati in sosta in diverse zone di Fano, ai quali durante la notte del decorso 9 gennaio erano stati squarciati gli pneumatici.

Sulla base degli elementi acquisiti anche tramite l’esame dei filmati dell’impianto di videosorveglianza cittadina, gli agenti del Commissariato individuavano un soggetto sospettato di essere l’autore del gesto, nonché la vettura da questi utilizzata per i suoi spostamenti.

Nel corso dei conseguenti servizi di appostamento i poliziotti avevano modo di intercettare il veicolo in questione e di seguirlo a distanza sin nei pressi del centro storico. A quel punto il conducente, parcheggiato il mezzo, incurante dei passanti, iniziava a masturbarsi.

L’uomo veniva bloccato e identificato. Il successivo controllo effettuato all’interno della sua vettura portava al rinvenimento di un paio di forbici, sulle cui lame risultavano esservi ancora dei residui di un materiale gommoso, a prima vista compatibile con la composizione degli pneumatici.

Il predetto, inoltre, al momento del controllo presentava un forte alito vinoso e per tale motivo veniva sottoposto agli accertamenti alcolemici, risultando essere oltre i limiti previsti dal Codice della Strada. Ulteriori accertamenti sono in corso al fine di appurare l’eventuale coinvolgimento del succitato individuo in altri episodi vandalici sempre su auto in sosta, verificatisi nel decorso mese di dicembre a Fano. Nella circostanza l’uomo è stato anche munito di foglio di via obbligatorio con divieto di rientro nel Comune di Fano emesso dal Questore di Pesaro e Urbino e segnalato al Servizio di Salute Mentale per gli approfondimenti medici del caso.

In conclusione, si rammenta che le persone sottoposte ad indagini non possono essere considerate colpevoli sino ad intervenuta sentenza definitiva.

Fano (PU), la Polizia di Stato denuncia una persona per danneggiamento, porto di oggetti atti a offendere e atti osceni

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...