Cosenza, catturati due pluripregiudicati accusati di una rapina ed un furto

Cosenza, in meno di un mese magistratura e Polizia di Stato chiudono il cerchio su una rapina perpetrata la sera del 18 luglio scorso in danno di un giovane per strada e sul furto di una costosa bicicletta elettrica individuando e arrestando i due autori.

Infatti nella tarda serata di lunedì, infatti, la Squadra Mobile ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere, emessa lo stesso giorno dal G.I.P. presso il Tribunale ordinario di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica, diretta dal Procuratore Capo dott. Mario Spagnuolo, nei confronti di due pluripregiudicati, P.P.O. di anni 34, e di M.A. di anni 47, entrambi di Cosenza, perché responsabili dei reati di rapina (entrambi in concorso) e di furto (il solo M.A.).

In particolare, la rapina era avvenuta nella tarda serata del giorno 18 luglio scorso allorquando due individui, in un distributore di carburante di Via Panebianco, si erano avvicinati a un giovane chiedendo dapprima un’offerta del denaro e poi immobilizzandolo e rapinandolo dei 50 euro che lo stesso aveva con sè.

Pubblicità Online, Guest Post, Banner, Redazionali, Link Building

All’individuazione degli autori della rapina si è giunti grazie alla descrizione fatta dalla vittima e al parallelo riconoscimento fatto dagli uomini della IV Sezione “Reati contro il patrimonio e la P.A.” della Squadra Mobile.

Uno degli arrestati (M.A.) risponde anche del reato di furto atteso che due giorni prima della rapina aveva rubato una bicicletta elettrica (del valore di quasi 2.000 euro) asportandola al legittimo proprietario.

I due, dopo le formalità di rito, sono stati tradotti presso la locale Casa Circondariale.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...