Caserta, fugge dai controlli: arrestato per resistenza a pubblico ufficiale

Caserta, i Carabinieri della Stazione di Parete hanno arrestato in flagranza di reato un pregiudicato di 42 anni per resistenza a pubblico ufficiale. Nel corso di un servizio di controllo del territorio, una pattuglia della locale Stazione, in orario notturno, intimava l’alt ad un uomo a bordo di un motociclo di grossa cilindrata senza casco e con volto parzialmente coperto da un cappuccio. Lo stesso non ottemperava l’invito rivolto e si dava a precipitosa fuga. Ne nasceva un inseguimento per le strade di Parete e comuni limitrofi. Il centauro tentava di sfuggire al controllo procedendo a velocità sostenuta ed imboccando diverse strade in senso opposto alla direzione consentita con evidente situazione di pericolo per l’uomo e gli stessi militari. Al termine di un lungo inseguimento che terminava nel Comune di San Marcellino, i Carabinieri riuscivano a bloccare l’uomo anche grazie all’intervento di altre pattuglie dell’Arma nel contempo giunte in ausilio.  La successiva perquisizione del mezzo, privo di copertura assicurativa, ha fatto emergere anche il possesso, da parte del conducente, di un coltello posto in sequestro. L’uomo è stato dichiarato in arresto e condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione della Procura della Repubblica di Napoli Nord. Accusato di resistenza, guida senza patente e del possesso di un coltello. Arresto convalidato e soggetto sottoposto a misura cautelare. Nell’ambito dello stesso servizio di controllo del territorio, i militari della Stazione Carabinieri di Parete contestavano sette violazioni Covid per spostamenti ingiustificati ed una violazione normativa Covid ad un bar trovato aperto dopo le 18 con all’interno avventori intenti a consumare bevande.


LEGGI ANCHE

 

LEGGI ANCHE

 
Commenti
Loading...