Stella (Savona), dedicata all’ex presidente della Repubblica Pertini una statua nella sua città natale.

L'entusiasmo del Presidente Toti: “Le generazioni che si incrociano in questa piazza fa capire il valore del ricordo che oggi celebriamo”

Stella (Savona), dedicata all’ex presidente della Repubblica Pertini una statua nella sua città natale.

Genova, “Basta vedere le generazioni che si incrociano in questa piazza per capire quale è il valore di questa giornata e del ricordo che noi oggi celebriamo, anche con un gesto simbolico, una statua. Credo che il fatto che sia stato un ragazzo, che è il sindaco della sua comunità e che non era nato quando Pertini ci ha lasciato, ad aver organizzato questa giornata sia davvero emblematico del profondo sentimento che ha lasciato Pertini nella vita del Paese, attraverso le sue azioni, la sua semplicità, i suoi gesti importanti da presidente della Repubblica”.

Queste le parole pronunciate da Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria, a Stella, insieme all’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone, il sindaco di Stella Andrea Castellini, l’onorevole Ilaria Cavo, il prefetto di Savona Enrico Gullotti, il presidente della Provincia Pierangelo Olivieri e il sindaco di Savona Marco Russo, alle celebrazioni in onore del presidente della Repubblica Sandro Pertini e al disvelamento della statua che lo rappresenta, di fronte alla casa natale a Stella San Giovanni realizzata da Pietro Marchese.
“Chi invece ha qualche anno in più – ha aggiunto Toti –ricorda Pertini presidente negli anni complicati del terrorismo, come primo presidente della Repubblica a indicare una donna come senatore a vita, il primo a non aver paura a usare parole dure verso uno Stato che tardava, il suo ‘Fate presto’ dopo il terremoto dell’Irpinia lo ricordano tutti, come tutti ricordano le parole davanti al pozzo dove era precipitato Alfredino Rampi. Ma è stato anche il primo presidente della Repubblica a non vergognarsi delle emozioni sugli spalti del Bernabeu quando l’Italia vinse i Mondiali dell’82, o a giocare a scopone sull’aereo della Nazionale. Credo che proprio nella sua semplicità c’è stata la sua profondità”.
“Oggi abbiamo in qualche modo simbolicamente riportato a casa Pertini – ha continuato il presidente ligure – È un cammino iniziato qualche tempo fa, restaurando questa casa, e voglio ringraziare chi se ne occupa quotidianamente. Prima abbiamo restaurato la casa, poi ci abbiamo riportato il Presidente: ci abbiamo messo forse un po’ di tempo, ma era proprio Pertini a dire che a chi cammina capita di cadere, e solo chi sta seduto non cade mai. E credo che questa sia la migliore lezione che dobbiamo ricordarci: vuol dire andare avanti, provarci, talvolta riuscire talvolta no, ma credo sia davvero il più profondo ricordo e la più profonda sintesi del suo pensiero. Oggi è una bella giornata non solo per Stella, che ha l’onore di ospitare questa casa e il ricordo del nostro presidente più amato, ma per la Liguria tutta e credo per l’Italia. Ricordare un po’ più spesso da dove veniamo e chi è stato alla guida delle nostre istituzioni credo possa aiutare a costruire un futuro migliore”.
“Per me oggi è una giornata straordinaria: il fatto che il presidente, perché per noi Pertini è ‘il’ presidente, sia tornato a casa con questa statua è molto emozionante – ha asserito l’assessore alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – Questa è una giornata che ci riavvicina alle istituzioni: spesso la politica si distanzia dalle persone, non riesce a dare le risposte che le persone si aspettano, ma una giornata come questa ci fa veramente sentire comunità, e voglio ringraziare tutte le amministrazioni, presenti e passate, che hanno lavorato a questo progetto. Voglio infine ricordare e ringraziare i nostri volontari di Protezione civile, perché quella frase di Pertini, ‘Fate presto’, ecco credo sia una frase che ha cambiato anche la storia della nostra Protezione civile”.

Stella, dedicata all’ex presidente della Repubblica Pertini una statua nella sua città natale.

LEGGI ANCHE

Commenti
Loading...